Cala Violina
Cala Violina

Scarlino (Grosseto), 1 maggio 2021 - Non potranno essere più di 700 le persone presenti contemporaneamente sulla spiaggia di Cala Violina. È questo il limite fissato dall’accordo sottoscritto fra Regione Toscana, Ente Terre e i sindaci delle Bandite di Scarlino. Un accordo che entrerà in vigore il 1 giugno con lo scopo di garantire la sicurezza delle persone che scelgono di trascorrere una giornata al mare in una delle cale più belle della Maremma nel rispetto delle norme anti-covid.

L’accordo è frutto di un confronto avviato dal Comune di Scarlino, Regione Toscana, Ente Terre e i sindaci dei Comuni di Follonica, Gavorrano e Castiglione della Pescaia, e che ha portato a stilare le modalità di accesso a Cala Violina per la prossima estate. Un accordo che arriva ad un mese esatto dalla decisione con la quale il sindaco Francesca Travison aveva introdotto l’ingresso a pagamento per la spiaggia di Cala Violina. Una scelta che aveva innescato gli attacchi del Pd con gli assessori regionali Leonardo Marras e Stefania Saccardi che si erano detti sorpresi della decisione e i Dem scarlinesi che avevano parlato di "gabella inaccettabile".

Ma lei, il sindaco, nel corso degli incontri successivi con gli amministratori regionali, ha chiarito che i 2 euro a persona per accedere ad una delle spiagge più belle della Maremma non era una gabella ma un modo per tutelare il delicato ecosistema di Cala Violina e che i soldi raccolti sarebbero stati utilizzati per pagare gli steward e dare servizi. Adesso il sindaco si dice soddisfatta. "Sono soddisfatta. La nostra proposta è stata compresa e tutti sono d’accordo sulla necessità di proteggere l’area. Abbiamo il dovere di tutelare l’ambiente ma anche accogliere al meglio i nostri turisti". Ma il numero delle persone non è l’unico da rispettare. C’è anche quello per i posti auto: nel parcheggio non potranno esserci più di 150 auto.

Per controllare gli accessi, accogliere i bagnanti e dare indicazioni sull’utilizzo della Cala e dell’area boschiva, ci saranno gli steward. Ma non solo informazioni. È previsto anche un rafforzamento della presenza di personale da impiegare in caso di eventuali emergenze di carattere sanitario e per iniziative culturali così da consentire di conoscere la zona anche in modalità e in orari più inconsueti. Per accedere alla spiaggia sarà necessaria la prenotazione che dovrà essere fatta online fino a 72 ore prima del giorno scelto. Insomma se si vuole andare a Cala Violina bisogna decidersi con largo anticipo. Al momento della prenotazione si dovrà versare un euro a persona, cifra che servirà ad evitare quelle fittizie. Sul sito si potrà prenotare anche il parcheggio di Val Martina pagando 10 euro al giorno. Misure attive dal 1 giugno fino al 15 settembre.