Grosseto, 17 maggio 2018 - Le Mura medicee di Grosseto si animeranno con il primo dei grandi eventi promossi per il 2018 dall'istituzione “Le Mura” in collaborazione con il Comune di Grosseto e con l'associazione Omniart di Roma. Il “Festival dello Street-Food e dell’artigianato” andrà in scena da venerdì 25 a domenica 27 maggio sui bastioni Mulino a vento e Garibaldi.

Sessantacinque espositori delle eccellenze e delle tipicità gastronomiche italiane oltre che artigianali daranno vita alla kermesse di sapori e colori insieme alla compagnia del “Circus Village” e ai suoi artisti di strada. Una festa per grandi e piccini e soprattutto per le famiglie allo scopo di riconsegnare il più importante monumento cittadino alla frequentazione di tutta la comunità grossetana. Tre giorni dedicati al divertimento, al gusto, ma soprattutto alla riscoperta di un luogo da troppi anni sottratto alla fruizione dei cittadini.

“Le Mura sono una delle più importanti scommesse di questa amministrazione e di questa legislatura, forse la scommessa e l'impegno più sentito – sottolinea il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. Al nostro insediamento abbiamo trovato una situazione a dir poco scoraggiante: degrado, abbandono e solitudine. Ma avendo le idee fin da subito chiare sugli obiettivi da raggiungere abbiamo individuato un percorso, a partire dalla nascita dell'Istituzione Le Mura, che siamo certi porterà i risultati sperati. Un monumento restituito al suo splendore, eventi mirati a rianimare questo prezioso spazio cittadino e persone desiderose di viverlo al meglio per manifestazioni di ampio respiro e nella quotidianità”.

“Tornare sulle Mura, riportare la gente nel luogo più bello e affascinante della nostra città, rappresenta per l'Istituzione uno dei punti centrali e fondamentali della propria missione – dice il presidente dell'Istituzione Le Mura, Alessandro Capitani -. Vogliamo rifidelizzare la cittadinanza con il suo monumento più significativo sottraendolo alla marginalità e riconsegnandolo alla sua antica dignità monumentale con nuove funzioni ed espressioni di contemporaneità. I giardini e la passeggiata sui bastioni dovranno tornare a vivere anche attraverso il richiamo di iniziative che permettano di riattivare un processo di partecipazione diffusa, favorendo le integrazioni e le relazioni umane”.

Il Festival dello Street-Food e dell’artigianato sarà impreziosito anche da un'iniziativa proposta dall'associazione Dritti alla meta che racconterà attraverso suggestivi scatti fotografici il lavoro del volontariato. L'appuntamento nella tre giorni del Festival è dalle ore 21 alle 23 nel giardino botanico “Il Cinghialino”.

“Le Mura sono il punto di riferimento di tutti i settori dell'amministrazione comunale – aggiungono il vice sindaco e assessore alle Mura, Luca Agresti e l'assessore al Commercio, Riccardo Ginanneschi -; insieme all'istituzione dedicata a questo inestimabile patrimonio storico e culturale, tutti gli uffici dell'ente si può dire che sono coinvolti nel lavoro mirato a ridare lustro al nostro prezioso monumento: dal rilascio dei permessi alla formulazione di proposte e alla progettazione per promuovere interventi e iniziative capaci di mantenere le Mura pulite e ordinate, ma anche per renderle appetibili ai cittadini, alle istituzioni pubbliche e alle imprese. Per farne un polo di interesse per tutte le componenti sociali e per i visitatori del nostro territorio”.