Grosseto, 14 settembre 2016 - Quando suona la campanella l’estate è davvero finita. E domani la campanella tornerà a squillare anche in tutte le scuole di Grosseto. I bagni e le avventure estive saranno solo ricordi da condividere con i compagni, tra l’emozione di quanti intraprendono il percorso scolastico per la prima volta e l’ansia di chi, invece, da veterano, già a settembre volge lo sguardo verso gli ancora lontani esami di maturità. Manca davvero poco a un nuovo anno sui banchi, ma l’esercito degli studenti è già quasi tutto schierato al fronte.

Bambini dell’asilo, delle elementari e delle medie, ragazzi delle superiori: tutti più o meno pronti a «fronteggiare» (sarebbe più auspicabile poter dire ‘collaborare’) con un altro esercito, oggi in subbuglio interno per altri motivi: quello degli insegnanti. I numeri sono nettamente a favore dei primi. Tutte le scuole del Grossetano reclutano un totale di 27.781 ragazzi, mentre i docenti che hanno già una cattedra assegnata sono in tutto 2.663. A ieri, però, restavano ancora da assegnare 250 cattedre in tutti gli ordini scuola, comprese le assegnazioni di docenti di sostegno. Procedura rallentata dalle nuove norme nazionali che stanno alimentando proteste e disagi tra i precari dell’insegnamento.

Il plotone studentesco numericamente più consistente è quello degli studenti delle superiori: ben 9.927 giovani ripartiti nei molteplici indirizzi di studio offerti dalle numerose scuole presenti sul territorio. A questi ragazzi in odore di maturità insegneranno 948 professori. A seguire c’è il reparto delle elementari, o come si chiamano oggi della «primaria»: 8.680 sono gli alunni pronti a dare del filo da torcere (ma magari non è detto) a un complessivo di 838 maestre e maestri. Al terzo posto per consistenza numerica di alunni c’è il blocco della secondaria di primo grado, le vecchie medie: 5.485 sono i ragazzi chiamati a sedersi sui banchi, raggruppati in 453 classi. Di fronte a loro troveranno complessivamente posto 268 insegnanti. I bambini iscritti alle scuole d’infanzia della provincia, invece, sono un totale di 3.689, tenuti a bada da 323 educatori dalla pazienza inossidabile. Questa la fotografia dello scacchiere scolastico grossetano che da domani alle 8 aprirà le sue porte ai diversi protagonisti in gioco. Le prime vacanze, quelle natalizie, inizieranno il 24 dicembre e termineranno con l’Epifania. Le vacanze pasquali, invece, sono in programma dal 13 al 18 aprile 2017. L’altra campanella, quella più amata da tutti, ovvero quella che segna la fine dell’anno scolastico suonerà, invece, il 10 giugno prossimo.