L'evento è coorganizzato dal Comune
Grosseto, 8 maggio 2018 - Grosseto si appresta ad essere la “capitale” della dama italiana. Circa duecento studenti in arrivo nel fine settimana nel capoluogo maremmano. E' tutto pronto per le finali nazionali dei Giochi giovanili scolastici di dama. Da giovedì a domenica Grosseto, per il secondo anno consecutivo, sarà il palcoscenico dell'evento organizzato dalla Federazione Italiana Dama: una kermesse coorganizzata da Fid, Confcommercio Grosseto, col contributo e la collaborazione dell'Amministrazione comunale e la sponsorizzazione di Banca Tema. Contribuiranno alla realizzazione di alcune iniziative anche la caritas Diocesana ed il Centro commerciale naturale del centro storico. Sede dei giochi, come lo scorso anno, sarà la Fattoria La Principina dove oltre 200 studenti, tutti alunni delle scuole Primarie e Secondarie di primo e secondo grado d'Italia si sfideranno alla damiera. A tenere alto il nome della Maremma ci sarà una classe di Grosseto, della scuola media Vico. Tra le novità quest'anno ci sarà la possibilità per i cittadini di poter sfidare i campioni in una gara in simultanea organizzata venerdì alle 17.30 in piazza Duomo. Tra le novità di questa edizione, ci sarà il trainer coach education olandese Rik Keurentjes ed il workshop Fid Snaq per istruttori. Dopo due anni consecutivi a Castiglione della Pescaia ora Grosseto si appresta ad organizzare per due anni di fila una manifestazione che avrà un ritorno economico importante per tutto il territorio visto che saranno diverse centinaia le presenze sul territorio. Il programma vedrà giovedì alle 15 l'accoglienza delle squadre alla Fattoria La Principina. Venerdì partiranno le partite, dalle 9 alla Fattoria La Principina con l'inizio dei giochi e la disputa di tre o quattro turni di gioco. Alle 17.30 il tutto si sposerà a Grosseto in piazza Duomo con la spettacolare partita in simultanea a cui potranno partecipare tutti. Sabato mattina a La Principina ripartiranno i giochi, poi si terranno stage di formazione tecnica a cura della Nazionale, workshop e incontri. Domenica le premiazioni.