Da sinistra: Fabio Turchi e Toni Conquest (Fotocronache Germogli)
Da sinistra: Fabio Turchi e Toni Conquest (Fotocronache Germogli)

Firenze, 30 novembre 2018 - “Vincerò io”. Fabio Turchi non ha dubbi ed è pronto a difendere il suo titolo WBC International Silver dei massimi leggeri: stasera, 30 novembre, sul ring dell’ObiHall di Firenze il beniamino di casa affronterà l’inglese Tony Conquest per un match che si preannuncia spettacolare. L’incontro rientra nel ricco programma della riunione inaugurale di un lungo tour per rilanciare il pugilato italiano, frutto dello storico accordo tra l’Opi Since 82 di Salvatore Cherchi, la Matchroom Boxing Italy di Eddie Hearn e Dazn, il servizio internazionale di streaming in diretta e on demand dedicato allo sport.

Nato a Firenze il 24 luglio 1993, mancino, Turchi è professionista dall’ottobre 2015 e ha all’attivo 15 vittorie consecutive di cui 11 prima del limite. Dopo aver conquistato il tricolore (a dicembre 2016), a luglio 2017 ha conquistato la cintura WBC International Silver che adesso si appresta a difendere per la seconda volta.

Negli ultimi mesi tante cose sono cambiate nella vita del campione gigliato: si è trasferito nelle campagne vicino a Rosignano Marittino, è passato alla scuderia Opi Since 82 e si allena nel livornese sotto la guida attenta di Lenny Bottai. Ma la voglia di crescere e andare sempre più in alto è sempre quella del primo giorno. “So che è un match impegnativo, forse il più ostico della mia carriera – ammette Turchi – ma sono consapevole del mio potenziale. Voglio salire sul ring e dare tutto me stesso”. L’inglese 34enne, ex campione del Commonwealth, ha 18 vittorie e appena due sconfitte.

“Il mio avversario punterà sulle lunghe leve, proverà a imbrigliarmi e ha portare il match verso la bagarre. Ma io sono pronto per tenere un ritmo alto per tutte e 12 le riprese” racconta Turchi spiegando che insieme a Bottai ha fatto una preparazione certosina sia dal punto di vista atletico che tecnico. “Davanti alla mia Firenze voglio vincere e convincere - dichiara Turchi – E mi auguro sia una serata fantastica”. Tra gli altri main event della riunione, il torinese Andrea Scarpa – che l’anno scorso di era allenato con i Verdi del Calcio Storico – affronterà l’inglese Joe Hughes per il vacante titolo europeo EBU dei superleggeri, mentre Denis Boschiero sfiderà Martin J Ward per il titolo WBC International Silver dei superpiuma. Oltre ai match titolati, la serata dell’ObiHall vedrà anche il ritorno nella nostra città dell’aretino di adozione Orlando Fiordigiglio. L’imbattuto Carmine Tommasone, Mirko Natalizi e John Docherty, con i loro rispettivi avversari, completeranno il programma della serata che inizierà alle 19.