Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Figline vede il traguardo Tre punti e sarà serie D

Oggi (ore 17) il match decisivo contro il Tau: la vittoria vale il salto di categoria. Tutte le combinazioni in caso di risultato diverso. Le ultime sulla formazione

Zellini, difensore del Figline
Zellini, difensore del Figline
Zellini, difensore del Figline

Per il post-season del campionato di Eccellenza fra le squadre che si sono classificate al 1° posto nei tre gironi, oggi, alle 17, il Figline 1965 del presidente Simone Simoni, al comunale di Altopascio affronta la gara di ritorno contro il Tau Calcio Altopascio, l’ultima del suo calendario che in caso di vittoria può valere la promozione in serie D. Pertanto, per la squadra di mister Marco Becattini l’appuntamento odierno è di vitale importanza che dovrà essere capitalizzato al meglio. Al "Del Buffa", nella prima sfida, gli avversari del tecnico Pietro Cristiani giocarono una buona partita, dimostrarono di essere bravi a centrocampo e molto attenti in difesa, con alcuni interventi pregevoli che impedirono ai giallo blù di schiodare lo 0-0. Il Figline parte con il vantaggio dei 5 punti in classifica, mentre secondo è il Livorno con 4 e il Tau con 1 punto; quest’ultima squadra dovrà giocare ancora la gara di ritorno con il Livorno. Quali sono le ipotesi per questo rush finale? Se il Tau perde, il Figline è matematicamente in D. In caso di pareggio o di sconfitta, la squadra di Becattini dovrà attendere l’esito del risultato di domenica allo stadio "Armando Picchi" che a meno di un clamoroso blitz degli altopascesi, la porta verso la D resterebbe ancora aperta. E se il Tau batte il Figline e poi, pareggia al "Picchi"? Tutte e tre le squadre finirebbero a 5 punti.

Ognuna con uno scontro diretto favo revole e uno no. Decisiva, a quel punto, sarà la differenza reti. Per la formazione, nelle file del Figline non ci sarà Banchelli squalificato, molto probabilmente sostituito da Bettoni. Inoltre, il tecnico Becattini può contare sul pieno recupero di Zellini, un giocatore di fascia molto prezioso e anche di Mirante, con l’attaccante Vangi che sta recuperando a vista d’occhio. La direzione arbitrale è stata affidata a Merlino di Pontedera, coadiuvato da Cinotti di Livorno e da Scellato di Prato.

Giovanni Puleri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?