Foto LaPresse - Massimo Paolone
27 11 2015 Cesena - Italia
Sport Calcio
Cesena - Pescara
Campionato di Calcio Serie B 2015/2016 ConTe.it - Stadio Orogel-Dino Manuzzi
Nella foto: Stefano Sensi esulta per la vittoria

Photo LaPresse - Massimo Paolone
27 11 2015 Cesena - Italy
Sport Soccer
Cesena - Pescara
Italian Football Championship League B 2015/2016 ConTe.it - Orogel Stadium-Dino Manuzzi
In the pic: Stefano Sensi celebrate for the victory
Foto LaPresse - Massimo Paolone 27 11 2015 Cesena - Italia Sport Calcio Cesena - Pescara Campionato di Calcio Serie B 2015/2016 ConTe.it - Stadio Orogel-Dino Manuzzi Nella foto: Stefano Sensi esulta per la vittoria Photo LaPresse - Massimo Paolone 27 11 2015 Cesena - Italy Sport Soccer Cesena - Pescara Italian Football Championship League B 2015/2016 ConTe.it - Orogel Stadium-Dino Manuzzi In the pic: Stefano Sensi celebrate for the victory

Firenze, 6 dicembre 2015 - Volti nuovi in difesa e forse anche a centrocampo. Ma il mercato d’inverno della Fiorentina potrebbe avere dei contorni meno netti di quelli disegnati fino ad oggi. La società viola, infatti, si sarebbe avvicinata in modo concreto al giovane Stefano Sensi (classe 1995) del Cesena, il centrocampista già nel mirino di Milan e Juventus.

Considerato dagli addetti ai lavori l’erede di Verratti, il club romagnolo ha deciso di vendere subito (quindi a gennaio) il giocatore per poi tenerlo in prestito fino alla conclusione della stagione. In realtà la Fiorentina avrebbe preferito consegnare Sensi a Sousa già inverno, ma per non intralciare una trattativa comunque serrata a causa della forte concorrenza, i viola sarebbero pronti a chiudere il discorso con la formula dettata dal Cesena.

Milan e Juve, dicevamo. Nel primo caso i rossoneri hanno proposto al club romagnolo di chiudere subito per Sensi e poi girare il giocatore al Genoa. Per quanto riguarda la Juve, invece, il progetto bianconero prevedeva uno step (gennaio-giugno) in prestito al Sassuolo. L’idea Sensi, quindi, dà una scossa a sorpresa al mercato d’inverno dei viola. Scossa che potrebbe essere seguita da altre novità, relative alle operazioni in uscita.

Nelle ultime ore ci sarebbero stati movimenti consistenti attorno al futuro di Tomovic e Pasqual. Per il primo il pressing del Milan potrebbe convicere la Fiorentina ad affrontare la questione in tempi brevi. Anche per evitare che Tomovic finisca in regime di svincolo e possa così liberarsi a costo zero dal prossimo febbraio. Tomovic è in attesa di una chiamata dai dirigenti viola per trovare l’intesa su un eventuale prolungamento del contratto, ma l’ombra del Milan, specie in caso di conferma di Miha sulla panchina, potrebbe rivoluzionare il futuro di Tomovic con l’inizio del prossimo anno.

Capitolo Pasqual. Il giocatore non esclude che il mercato di gennaio possa coincidere con il suo addio alla maglia della Fiorentina. Quali le soluzioni? Un’ indiscrezione dell’ultima ora vorrebbe la Samp – forse su indicazione dello stesso Montella – pronta a proporre all’esterno un nuovo contratto. Restano da capire un paio di cose. Primo: se per Pasqual l’ipotesi Samp rappresenta un’occasione concreta da sfruttare per voltare pagina. Secondo: rimane da capire se davvero la Fiorentina ha intenzione di rinunciare a un giocatore che in ogni caso occupa una posizione decisiva nell’assetto tattico della Fiorentina targata Sousa.