Federico Chiesa (Germogli)
Federico Chiesa (Germogli)

Firenze, 1 ottobre 2020 - "Se vai alla Juventus, sarai uno dei tanti con il rischio di fare tanta panchina". Christian, tifoso viola, reagisce così, nel profilo Instagram di Federico Chiesa, alle voci sempre più forti del passaggio del talento viola alla Juventus (ma attenzione anche al Milan).

In realtà, non c'è nulla di ufficiale anche se gli indizi portano tutti verso l'addio alla Fiorentina del figlio d'arte (suo padre è Enrico Chiesa, ex attaccante gigliato) cresciuto in casa. Dai primi calci al pallone nella grande scuola di calcio e di vita che è la Settignanese, fino alle giovanili gigliate e poi la prima squadra, il percorso di Chiesa è stato legato in maniera forte a Firenze, ancor più rispetto all'altro talentuoso Federico (Bernardeschi) già approdato alla Juve. 

Sono, comunque, giorni e ore frenetiche e decisive, tutto può ancora succedere (in teoria anche rivederlo in viola fino a fine stagione), ma è chiaro che ormai la strada verso la Torino bianconera è quella più gettonata anche dai bookmakers. E così, sui social i tifosi si scatenano. Quelli della Juventus certo ("Sarebbe bello vederti alla Juve" gli scrive Gabriele), quelli del Milan ("Ti aspetta la maglia 22 di Kakà") e, ovviamente, la gran parte dei commenti è di tifosi viola, divisi tra l'appello affinché resti ("Pensaci bene, che a Firenze si sta bene davvero"; "Resta ti si vole bene") e la delusione rabbiosa di chi si sente tradito e prefigura per Chiesa un futuro alla Montolivo (cioè, non vincente) e in panchina.

A parte i messaggi volgari e offensivi che non prendiamo in considerazione, i social sono un "termometro"  interessante sui sentimenti del popolo viola. Così, c'è chi gli dà del traditore e chi invece non molla e gli dice: "Il mio cuore è sempre per te".

Di certo, il cuore viola batte forte diviso tra speranza (che resti) e la voglia di voltar pagina con altri giocatori. Il mercato chiude lunedì 5 ottobre e in questa situazione c'è da chiedersi se Chiesa giocherà contro la Sampdoria (venerdì 2 ottobre alle 20.45) o se sarà già partito per altri lidi. Il popolo dei social aspetta per scatenarsi di nuovo. L'auspicio è che lo faccia in modo appassionato, ma civile.