di Riccardo Galli C’è tanto mercato fra il turno di campionato di ieri e la coppa Italia di mercoledì. Pradè lavora molto sul fronte delle cessioni, ma sono da monitorare con attenzione anche diverse situazioni in entrata. Così, già domani mattina, con Lirola a Marsiglia da questa sera, la Fiorentina riparlerà con il Napoli per stringere i tempi su Malcuit. Conti del Milan è l’altra soluzione, ma il rossonero accetterà di ascoltare proposte solo davanti alla garanzia di un...

di Riccardo Galli

C’è tanto mercato fra il turno di campionato di ieri e la coppa Italia di mercoledì. Pradè lavora molto sul fronte delle cessioni, ma sono da monitorare con attenzione anche diverse situazioni in entrata.

Così, già domani mattina, con Lirola a Marsiglia da questa sera, la Fiorentina riparlerà con il Napoli per stringere i tempi su Malcuit. Conti del Milan è l’altra soluzione, ma il rossonero accetterà di ascoltare proposte solo davanti alla garanzia di un posto (quasi) fisso in squadra.

Fra le mosse in entrata – in attesa di una risposta definitiva all’offerta inoltrata alla Lazio per Caicedo – può riprendere quota la pista Eder, con l’ex di Samp e Inter al rientro in Italia dopo l’esperienza in Cina. I movimenti attorno a Eder sono comunque proietatti sulla fase finale del mercato e questo fa intuire che la Fiorentina sia comunque in attesa della risposta di altri giocatori per il reparto offensivo. Oltre a Caicedo, Pradè ha chiesto Scamacca al Sassuolo (ma ci sarebbe da indennizzare il Genoa) e ha preso tempo con il Torino per valutare l’opzione Zaza. Da non trascurare l’ipotesi Inglese per il quale si è già parlato con il Parma. L’attaccante piace a Prandelli, ma per convincere gli emiliani c’è bisogno di qualcosa di più di una semplice proposta di prestito secco.

Tornando alla questione Zaza si può aprire il capitolo relativo alle cessioni. Il Toro infatti ha chiesto alla Fiorentina il cartellino di Kouame con una proposta economica molto pesante (16 milioni). Soldi che il club granata vorrebbe scontare inserendo appunto Zaza nell’operazione.

Su Kouame attenzione anche a proposte dall’estero (il Leeds) e al tentativo del Verona. Verona che punta forte su Duncan (prestito con diritto di riscatto obbligatorio) anche se ieri, la Fiorentina si è vista richiedere il centrocampista anche dal Cagliari. Il club rossoblù si era mosso per primo nella direzione di Duncan e lo aveva fatto nei giorni in cui la società viola aveva deciso di chiedere al Cagliari il prestito di Pavoletti. Possibile che l’incrocio di ieri possa aver spinto le due società a riprendere il discorso.

Infine Pulgar. Anche per il cileno ci sono stati buoni contatti di mercato. Il giocatore ha estimatori in Inghilterra e in Italia, e qui l’ex Bologna sembrerebbe preferire una nuova occasione italiana. Il Toro si è defilato ma attenzione a Genoa e Samp. Si parla, in ogni caso, di prestito.