Firenze, 12 marzo 2018 - La maglia di Davide Astori, la numero 13, sarà ritirata anche in tutte le formazioni giovanili della Fiorentina. Lo rende noto la stessa società all'indomani della commovente partita tra Fiorentina e Benevento, la prima senza il capitano dopo la tragedia di Udine. Il match, che ha visto lo stadio Franchi pieno, è stato vinto dai viola per 1-0 con gol di Vitor Hugo

«L'abbiamo preparata come abbiamo potuto - ha raccontato German Pezzella ai canali argentini - Tornare negli spogliatoi e vedere la maglia di Astori appesa è stato un tuffo al cuore così come vivere e vedere quanto accaduto al minuto 13. Non dimenticherò mai quella mattina a Udine, è impossibile da spiegare, Davide non aveva nulla che non andasse, non c'è alcun motivo che possa spiegare quanto è successo».

Accorato il messaggio lanciato da Diego Falcinelli su Instagram: «Davide, hai fatto sentire la tua presenza da lassù, hai vegliato su di noi e i tifosi ci hanno protetto e sostenuto quando le forze non c'erano più. Ora non lasciateci mai soli».

E Gil Dias ha scritto: «È stata la vittoria più dolorosa della mia vita, stavolta il risultato non contava, Firenze voleva solo un'altra occasione per salutare il suo grande capitano, un uomo speciale, e la nostra squadra voleva assolutamente la vittoria: per fortuna ci siamo riusciti. Grazie amico mio, mio capitano non ti dimenticherò mai».

In attesa che venga decisa una collocazione (la scelta spetterà innanzitutto alla famiglia di Astori), continua nel frattempo a crescere il 'muro del pianto' sulle cancellate dello stadio Franchi eretto in questi giorni dai tifosi con migliaia di sciarpe, striscioni, messaggi, disegni, foto in ricordo del capitano: ora copre quasi interamente la lunghezza della tribuna.