Firenze, 9 giugno 2019 - Nuova giornata operativa con tanti appuntamenti in agenda quella di oggi per il neo proprietario della Fiorentina Rocco Commisso che, dopo aver assistito ieri sera, davanti alla tv, nel suo albergo in pieno centro a Firenze, insieme all'attuale club manager viola, Giancarlo Antognoni, alla sfida fra Grecia ed Italia, valida come match per le qualificazioni ad 'Euro 2020', questa mattina, proprio insieme alla storica bandiera gigliata, ha fatto visita in via Carnesecchi al convitto del settore giovanile del club di cui da poco e' diventato azionista di maggioranza.

Commisso ha voluto conoscere i luoghi dove soggiornano i migliori giovani di proprietà della Fiorentina e dove vengono seguiti da tutor ed insegnanti specializzati che ne seguono il percorso scolastico. Fra le volontà espresse dal neo presidente gigliato c'è in futuro di puntare sempre di più sui giovani nati a Firenze ed in generale in Toscana, creando una sorta di inversione di tendenza rispetto a quanto avvenuto negli ultimi anni della gestione della Fiorentina da parte della famiglia Della Valle che di contro, tramite Pantaleo Corvino, spesso ha puntato su calciatori non italiani, con forte rappresentanza di extracomunitari.

"Un presidente davvero speciale", ha scritto nelle scorse ore Antognoni in un post pubblicato sul proprio profilo ufficiale Instagram, il tutto allegato ad una foto che lo ritrae insieme a Rocco Commisso nel giorno della presentazione di quest'ultimo avvenuta allo stadio 'Franchi' di Firenze davanti a circa seimila tifosi viola.

Proprio Commisso ed il suo braccio destro, Joe Barone, dovrebbero lasciare l'Italia nella giornata di lunedì, con ritorno a Firenze previsto per i due a fine giugno quando il neo proprietario del club gigliato dovrebbe incontrare Vincenzo Montella, che attualmente e' vincolato alla Fiorentina con un contratto da allenatore fino al prossimo giugno 2021.