Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Fiorentina, Biraghi: "La fascia di Astori non si tocca, non indosseremo quella imposta"

Il difensore viola parla da Coverciano e si sofferma su un particolare che riguarda l'indimenticato capitano

Ultimo aggiornamento il 5 settembre 2018 alle 18:01
Pezzella con la fascia da capitano dedicata a Davide Astori (Germogli)

Firenze, 5 settembre 2018 - "Non indosseremo la fascia di capitano imposta dalla Lega Calcio. Continueremo a usare quella dedicata ad Astori nel ricordo del capitano". Sono le parole di Cristiano Biraghi dal ritiro della Nazionale a Coverciano. Per Biraghi è un momento molto importante, sono i giorni della sua prima convocazione in Azzurro.

E sta allenandosi al meglio con il gruppo di Mancini. Durante un'intervista il pensiero non può non tornare, ed è comune a tutti i giocatori viola, a Davide Astori. Con un segnale ben preciso su un particolare che sembra di poco conto ma non lo è: la fascia di capitano, che indossa Pezzella e che non è come tutte le altre. Ha infatti impressi il giglio e gli stemmi dei quattro quartieri di Firenze, oltre a una scritta: DA13, Davide Astori 13, il nome del compianto capitano.

La Lega Calcio da quest'anno impone di indossare fasce da capitano uguali per tutti. Ed è pronta alle sanzioni per chi sgarra a partire dalla prossima giornata, dopo un inizio di campionato all'insegna della "tolleranza". "Non abbiamo problemi, non c'è niente di male ad indossare una fascia che ricorda un grande uomo e un nostro compagno. E' la nostra guida", afferma Biraghi che si dice pronto a pagare le multe con i suoi compagni. 

"Devo ringraziare la Fiorentina, se sono qui è perché nel club stiamo facendo un buon lavoro - dice Biraghi riferendosi al suo momento -. Siamo in tre qui della stessa squadra perché dall'anno scorso è iniziato un progetto interessante, con una rosa composta da tanti giovani di qualità".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.