Stefano Tempesti
Stefano Tempesti

Firenze, 14 maggio 2019 - Una Nannini di Bellariva gremita saluta e celebra i campioni della Pro Recco nell'ultima uscita del girone di Champions League. Una vera e propria festa dello sport per la Pro Recco che chiude il girone da imbattuta, nella terra della leggenda Stefano Tempesti. La Stella Rossa gioca, di fatto, solo il secondo parziale per poi cedere di fronte allo strapotere della corazzata italiana.

La Pro Recco approda a Firenze nel suo personale cammino verso le final eight di Champions League di Hannover (6-8 giugno). Quindicesima partita di un girone perfetto dei ragazzi di Rudic, capaci di segnare, prima di oggi, 165 reti nelle partite precedenti e di raccogliere 39 punti. La Pro Recco non ha mai perso finora ed oggi, col pronostico a favore contro l'ultima forza del girone, cerca di chiudere in bellezza di fronte al caloroso pubblico di Firenze.

Nel primo parziale la Pro Recco mette subito le cose in chiaro contro una Stella Rossa impalpabile: Velotto dopo venti secondi griffa la prima rete da posizione defilata al volo. Filipovic su rigore e Molina imitano il compagno, con la Stella Rossa che non riesce a pungere in attacco, merito di un pressing difensivo estenuante dei ragazzi di Rudic. Ivovic, dai due metri, capitalizza la superiorità numerica. Filipovic, allo scadere dei trenta secondi, dagli otto metri trova il tiro potente che buca le mani di un Todorovski non ancora in partita. La Stella Rossa reagisce a trenta secondi dalla fine. Sulc capitalizza la superiorità numerica chiudendo, di fatto, il primo parziale col risultato di 5 a 1 per la Pro recco.

La Stella Rossa scende in acqua con tutt'altro spirito nel secondo parziale. Todorovski a tu per tu con Ivovic in contropiede di reni trova una parata "alla Tempesti" e sul capovolgimento di fronte Maksimovic trova il palo gol. La pro Recco reagisce subito e Dobud dai due metri, in superiorità numerica, sale in cielo per schiacciare a fil di palo il 6 a 2. La Pro Recco controlla il match ed abbassa i ritmi di gioco con la Stella Rossa che reagisce e, nuovamente in superiorità, Sulc trova la terza rete serba. Rudic manda in acqua Kayes che, alla prima occasione, trova la rete di beduina da centro boa. La Stella Rossa, però, macina gioco e con Maksimovic ricuce nuovamente le distanze contro una Pro Recco che punge solo se ferita. I padroni di casa quando premono sull'acceleratore vanno sempre a segno e Kayes allo scadere trova dai sei metri la rete all'incrocio dei pali. Il secondo tempo si conclude sull'8-4.

Col cambio campo il canovaccio dell'incontro non cambia e Mandic a venti secondi dall'inizio trova la rete su rigore. Dusan Mandic si ripete subito dopo con un alzo e tiro dagli otto metri imprendibile per Todorovski. Maksimovic continua a crederci e, allo scadere dei trenta secondi, trova la tripletta personale dagli otto metri. Kayes non vuole essere da meno e in un minuto segna due reti consecutive che valgono il poker per il neo zelandese in forza alla Pro Recco. Kayes è il vero mattatore del terzo parziale e, a boa, buca per la quinta volta Todorovski. L'ex golden boy della Rari Nantes Florentia, Di Fulvio, infiamma Bellariva con una palombella perfetta che toglie le ragnatele dall'incrocio dei pali. Ivovic arrotonda ulteriormente il risultato in superiorità numerica. Perkovic da boa buca Tempesti.

Il quarto parziale si apre con la doppietta personale di Di Fulvio, imitato subito da Filipovic su rigore. Anche il capitano Ivovic trova la tripletta personale e la Stella Rossa non riesce più ad organizzare una controffensiva. Ivovic di beduina trova il diciannovesimo gol ligure. Mandic ad un minuto dalla fine trova la ventesima rete su rigore spiazzando Todorovski.  Anche Figari trova la gioia del gol dai sei metri, prima che il match si concluda sul 21 a 6

Tabellino


PRO RECCO                                21


STELLA ROSSA                           6


PRO RECCO: Tempesti, Di Fulvio 2, Mandic 3, Bukic, Molina 1, Velotto 1, Dobud 1, Echenique, Figari 1, Filipovic 3, Ivovic (c) 4, Kayes 5, Bijac. All. Rudic

STELLA ROSSA: Todorovski, Tankosic, Maksimovic 3, Milojevic, Perkovic 1, Kovacevic, Bitadze, Ljubenovic, Martinovic, Popovic (c), Sulc 2, Trtovic, Misovic. All. Filipovic
Arbitri: Alex Bender (GER) e Andreas Moiralis (GRE)

Parziali: 5-2, 3-2, 7-2, .

Spettatori: 5.000