Un'immagine del cartoon "La bicicletta di Bartali"

Firenze, 3 marzo 2018 - Dal 7 al 9 marzo sarà il Cartoon Movie di Bordeaux (l’appuntamento che presenta il meglio dei progetti europei di lungometraggi in animazione) a rappresentare il battesimo internazionale per “La bicicletta di Bartali. La speranza del domani“, il progetto coprodotto da Lynx Multimedia Factory con Rai Ragazzi, nato da un’idea di Israel Cesare Moscati, con la regia di Enrico Paolantonio, i disegni di Corrado Mastantuono, soggetto e sceneggiatura di Marco Beretta e Israel Cesare Moscati. 

Un cartoon che parte dalla vicenda sportiva e umana del grande campione fiorentino per raccontare una storia di pace e di solidarietà in una realtà difficile come quella del Medio Oriente. 
La protagonista della storia è proprio la bicicletta di Gino Bartali, quella stessa con la quale ha trionfato tante volte (nel 2018 ricorrono, tra l’altro, i 70 anni dalla storica vittoria del Tour de France del 1948), ma anche quella con cui negli anni ‘43/’44 trasportò documenti falsi per salvare centinaia di persone, soprattutto di religione ebraica, dalla barbarie nazifascista. Nel lungometraggio il campione regala la sua bicicletta a un artigiano, proprio uno degli ebrei salvati dal suo eroismo, che poi emigra in Israele. L’artigiano trasmette la passione per il ciclismo al nipote David e proprio grazie a lui la bicicletta tornerà in attività in un racconto che unirà il ragazzino ebreo e il suo amico arabo, una storia dove sport e solidarietà riescono a vincere le reciproche diffidenze delle due comunità.
«È un progetto che ci appassiona molto – dice Evelina Poggi di Lynx Multimedia Factory– l’altruismo disinteressato di Bartali e il suo slancio generoso verso i perseguitati e chiunque avesse bisogno di aiuto sono una carica di energia per le nuove generazioni di sportivi e per tutti i ragazzi che si avvicineranno a questo film».
All’interno del Cartoon Movie, “La bicicletta di Bartali. La speranza del domani“ sarà presentata la mattina di venerdì 9 marzo.