Renzi e Boschi (lapresse)
Renzi e Boschi (lapresse)

Firenze, 22 ottobre 2014 - La macchina della Leopolda 5 scalda i motori in vista della kermesse del prossimo fine settimana. E mentre anche il dibattito interno al Pd si fa rovente, 150 volontari si preparano ad accogliere gli iscritti, "tantissimi" annunciano gli organizzatori. Stabilita', vertice Asem, occupazione, jobsact, sono gli argomenti. E Matteo Renzi annuncia per quest'anno una scenografia particolare: "Lavoreremo in un ambiente che richiamera' un garage. Garage perche' simbolo dei luoghi in cui le idee divengono startup, progetti industriali, posti di lavoro. Garage perche' simbolo del luogo da cui far ripartire una macchina che e' rimasta ferma troppo a lungo. Garage perche' simbolo di uno spazio dove far lavorare la fantasia e dove provare a concretizzare i sogni".

Si parte venerdì sera con la cena di apertura. Ma il clou della convention, giunta ormai alla sua quinta edizione, è sabato "Sara' un giorno dedicato a 100 tavoli di confronto su 100 argomenti: 50 al mattino, 50 al pomeriggio - spiega lo stesso Renzi che per la prima volta guida la Leopolda in veste di premier - Abbiamo iniziato quasi per scherzo, cinque anni fa. Adesso le cose sono cambiate: non basta proporre idee, bisogna realizzarle!".

"Ci saranno - continua nella sua enews - 100 autorevoli relatori per ognuno dei temi piu' caldi in discussione: ministri, parlamentari, specialisti ed esperti. Ciascuno potra', come sempre, confrontarsi in liberta'. Nel primo pomeriggio, una parte di interventi di chi su questi temi, anche in tempi di crisi, ha avuto la forza e la visione di creare posti di lavoro. Esperienze, storie, proposte di persone che dimostrano, con la loro credibilita', che l'Italia è davvero una Repubblica democratica fondata sul lavoro".

Domenica, come da tradizione, le conclusioni. Renzi saluta i suoi lettori con un Post scriptum nel quale ricorda che "come al solito la Leopolda si regge anche sul contributo di tutti quelli che le vogliono bene. Anche per questo chiedo a chi puo' di contribuire".

Domani il calendario degli eventi sul sito www.leopolda5.it

QUESTIONE SICUREZZA - Intanto la questura ha aperto un tavolo sicurezza con tanto di sopralluogo. Per l'evento non è annunciata nessuna manifestazione di protesta. Eppure le forze dell'ordine non escludono che possano palesarsi dei contestatori e l'attenzione e' comunque alta, viste sia la quantita' di persone che si alterneranno all'evento sia la presenza di personalita' del mondo non solo della politica. Oltre ai partecipanti, circa 3mila, ci saranno i volontari, 200-250 al giorno. A Firenze questo fine settimana arriveranno di rinforzo alcuni reparti di carabinieri, polizia e guardia di finanza. L'apparato di sicurezza sara' comunque discreto e, per quanto possibile, 'invisibile'.