Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Elezioni amministrative, Alessio Calamandrei confermato sindaco di Impruneta / FOTO

Il sindaco uscente ha conquistato il 46,78% dei voti. Affluenza tra le più basse d'Italia: sotto il 50%

di MANUELA PLASTINA
Ultimo aggiornamento il 11 giugno 2018 alle 01:35
Calamandrei festeggia: è stato confermato sindaco (Fotocronache Germogli)

Impruneta (Fi), 11 giugno 2018 - Impruneta conferma il sindaco uscente: Alessio Calamandrei guiderà la città per i prossimi cinque anni. Il 46,78% dei votanti ha dato la fiducia a lui e alla lista civica “Impruneta Comune Aperto” composta dal Pd (il partito di cui Calamandrei fa parte e per il quale è stato eletto sindaco già nel 2013) e il Coraggio di Cambiare, che negli ultimi cinque anni aveva guidato l'opposizione. 

“Grazie a tutti!” è il primo messaggio che Calamandrei ha scritto tramite i social network. “Un grazie sincero a tutti i votanti, un abbraccio per chi ha votato Impruneta Comune Aperto”. 

Il sindaco uscente stacca di vari punti il candidato della lista civica “Cittadini Per” Alessandro Giovannini con il 15,37% dei voti. Solo terzo il centrodestra che unitariamente ha sostenuto Matteo Zoppini (di soli 21 anni): ha preso il 14,95% dei voti. Seguono il candidato del Movimento 5 Stelle Gerardo Patruno (12,02%) e ultimo nella classifica delle urne è Roberto Viti, consigliere uscente ricandidato per la lista Obbiettivo Comune (10,88%).

Ma il dato più rilevante è quello dell'affluenza, la più bassa della Toscana: ha votato solo il 46,3% degli 11.648 aventi diritto. Un dato su cui l'amministrazione si troverà a dover riflettere.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.