Firenze, 13 giugno 2017 - Cerimonia di inaugurazione questa mattina in Palazzo Vecchio dell’edizione numero 92 di Pitti Immagine Uomo.  Alla cerimonia, che si è tenuta nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, hanno partecipato tra gli altri il sottosegretario allo Sviluppo economico Ivan Scalfarotto, il presidente di Pitti Immagine Claudio Marenzi e il presidente del Centro di Firenze per la moda italiana (CFmi) Andrea Cavicchi.

image

“Noi che siamo chiamati temporaneamente a governare Firenze abbiamo una missione: creare un ecosistema pensato per aiutare e sostenere chi crea, chi produce, chi lavora e chi espone in questa città. Questo è il nostro primo obiettivo, che si traduce in alcune priorità come lavorare sulle infrastrutture”., ha sottolineato il sindaco Nardella.

image

“In questo momento su Firenze abbiamo 3 miliardi di investimenti sulle grandi opere pubbliche - ha aggiunto -. I tanti cantieri aperti creano disagi, ma una città che ha i cantieri è una città che si sta trasformando, che si affaccia al nuovo millennio e che si misura con le grandi capitali europee. Questo è il destino di Firenze, questa è la nostra ferma volontà: offrire a tutti una città viva, efficiente, dinamica, smart, internazionale e capace di portare un valore aggiunto alla reputazione del nostro Paese”.  

"Quando noi portiamo l’Italia in giro nel mondo, portiamo una narrazione che parla di moda, di creatività, di imprenditorialità, di arte e di cultura. Questo rende insostituibile il ‘made in Italy’ - ha detto ancora Nardella -. Credo che l’arte e la cultura si mescolano con grande naturalezza ed efficacia con il mondo della moda e quello che abbiamo visto ieri sera per l’inaugurazione di Pitti Immagine Uomo in piazza Pitti ne è una dimostrazione”.

E in piazza Signoria c'è stata anche l'esibizione dei paracadutisti.