L'attore fiorentino Maurizio Lombardi con la t shirt di Corri la Vita 2020
L'attore fiorentino Maurizio Lombardi con la t shirt di Corri la Vita 2020

Firenze, 14 settembre 2020 - Solidarietà senza confini per la XVIII edizione di 'Corri la vita' che si svolge domenica 27 settembre. Oltre all'attesissimo appuntamento benefico-sportivo, quest'anno infatti ci sarà spazio per l'entusiasmo e la creatività dei commercianti con il gioco "La vetrina più bella".

E stanno già arrivando le immagini dei negozi che vogliono partecipare al contest. Ma come funziona questo referendum? È davvero molto semplice. Per partecipare all’iniziativa i negozianti dovranno ritirare la maglietta o le magliette ufficiali di 'Corri la vita'; allestire la vetrina con almeno una (o più!) magliette in maniera originale e creativa inserendo anche una copia del giornale La Nazione; scattare una foto della vetrina ed inviarla a  lavetrinapiubella@lanazione.net

Ma non è tutto. I lettori del giornale - attraverso apposito coupon che sarà pubblicato sul quotidiano (edizione di Firenze) ogni giorno dal 14 al 25 settembre - potranno compilare il tagliando con il nome della vetrina preferita consegnarlo all'interno di un'urna nella portineria della sede de La Nazione (Viale della Giovine Italia 17) oppure inviarlo per posta all’Ufficio Marketing de La Nazione allo stesso indirizzo.

Si potrà esprimere una preferenza anche attraverso votazione online 'blindata' (ossia con un solo voto per autenticazione) scegliendo la vetrina preferita tra quelle della gallery su www.lanazione.it/firenze. Le urne virtuali saranno aperte da lunedì 14 fino a venerdì 25 settembre alle 12. Premi e riconoscimenti per la vetrina che avrà ricevuto più coupon e quella che avrà ottenuto più click sul sito.

Inoltre l’associazione 'Corri la vita Onlus' assegnerà un premio qualità alla vetrina reputata la migliore seguendo un criterio di qualità. I vincitori saranno premiati proprio domenica 27 settembre sul palco di 'Corri la vita' e le loro foto saranno pubblicate su “La Nazione”.