Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic

Genova, 16 febbraio 2020 - "Sono qui perché volevo chiedere scusa agli avversari per la mia esultanza (con le mani vicine alle orecchie proprio sotto la curva dei tifosi della Samp, ndr.). Non volevo offendere nessuno e chiedo scusa. Questo è solo il mio modo di esultare e non volevo in nessun modo creare alcun problema". ù

Dusan Vlahovic (già ampiamente rimproverato in campo dai compagni e dal tecnico Iachini) si scusa nel dopopartita con i tifosi della Samp per l'esultanza dopo il rigore del 2-0 viola nella trionfale vittoria di Marassi per 5-1.

L'attaccante viola ha poi risposto sul suo rapporto con Chiesa. "C'è grande feeling. Io lo rispetto come persona e come calciatore. Per me è un piacere poter giocare con lui, perche' c'e' grande compatibilita' fra noi, dentro e fuori dal campo". Prima di andare via, Vlahovic chiude parlando del suo buon momento di forma e della concorrenza con Cutrone, oggi rimasto in panchina. "Io sono molto felice per il momento di forma che sto vivendo. Con Cutrone non c'è nessuna concorrenza. Il mister decide chi gioca. Di certo avere tanti bravi attaccanti in squadra ti spinge a dare sempre il meglio e questo aiuta tutti a migliorarci", ha concluso il serbo.