Firenze, 4 marzo 2018 - Davide Astori era nato a San Giovanni Bianco il 7 gennaio 1987. Il difensore centrale mancino, in forza alla Fiorentina, aveva iniziato a giocare nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan.

Integrato nella primavera milanista fino alla stagione 2005-2006. Nel 2006-2007 venne ceduto in prestito al Pizzighettone in Serie C1, dove scese in campo 27 volte segnando la sua prima rete tra i professionisti. Tornato al Milan, nella stagione 2007-08 passò, sempre in prestito, alla Cremonese in Serie C1.

IL CAGLIARI  - Nell'estate 2008 venne acquistato in comproprietà dal Cagliari che lo fece esordire in serie A il 14 settembre 2008, a 21 anni nella partita contro il Siena. Il 30 novembre 2008 arrivò anche la prima partita da titolare in Serie A nella vittoria per 1-0 del Cagliari contro la Sampdoria. Nella sua prima stagione in Sardegna colleziona 10 presenze. Nell'estate del 2009 venne rinnovata la comproprietà con il Milan e Astori, complice l'addio di Diego López, divenne titolare della formazione cagliaritana (disputando 34 gare su 38) e segnando il suo primo gol in massima serie contro la Fiorentina. Il 25 giugno 2010 venne rinnovata la compartecipazione tra Cagliari e Milan.

Nel giugno 2011 il Cagliari dichiarò di aver riscattato l'altra metà del cartellino dalla società rossonera. Nella stagione 2011-2012 giocò le prime giornate di campionato da titolare, prima di subire la frattura del perone. Nella stagione 2012-2013 non riuscì a ripetersi sui livelli delle stagioni precedenti. Nel campionato 2013-2014 concluse la stagione con 34 presenze in campionato e una nella coppa nazionale, mentre il 23 luglio 2014 rinnovò con la squadra sarda per tre anni, firmando un contratto fino al 2017.

ALLA ROMA - Il 24 luglio 2014 venne ufficializzato il passaggio del giocatore in prestito alla Roma, a fronte del riconoscimento di un corrispettivo di 2 milioni di euro; l'accordo prevedeva inoltre il diritto di riscatto, in favore della Roma, per l'acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2015/2016. Il 30 agosto il suo esordio ufficiale proprio contro la Fiorentina con il successo dei giallorossi per 2 a 0. Il 19 settembre il debutto ufficiale in Champions League, durante il match giocato contro i russi del CSKA Mosca, partita terminata 5 a 1 per i capitolini. Il 6 gennaio 2015 il suo primo gol in giallorosso, rete che permise alla Roma di vincere per 1 a 0 sul campo dell'Udinese. Concluse la sua stagione in giallorosso, totalizzando 29 presenze e una rete.

LA FIORENTINA - Dopo essere rientrato dal prestito dalla Roma, il 4 agosto 2015 venne ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina. Con i viola firmò un contratto quadriennale. Esordì in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0), entrando al 59' al posto di Facundo Roncaglia. Si impose subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione il riscatto per 5 milioni dal Cagliari. Il 26 ottobre 2016 il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Crotone-Fiorentina (1-1). Nella stagione 2017-2018, in seguito all'addio di Gonzalo Javier Rodríguez, diventò capitano.

Per quel che riguarda la maglia azzurra ha giocato nell'Under 18, quindi il 6 agosto 2010 venne convocato per la prima volta nella nazionale maggiore dal neo ct Cesare Prandelli per l'amichevole contro la Costa d'Avorio. Il suo esordio in Nazionale avvenne il 29 marzo 2011, a 24 anni, nell'amichevole Ucraina-Italia (0-2). Venne espulso nel secondo tempo per doppia ammonizione. Il 6 giugno 2012 si aggregò al ritiro della Nazionale in via precauzionale come 24º uomo, in attesa degli esami di Andrea Barzagli e nel caso pronto a sostituirlo per la spedizione agli Europei 2012; l'8 giugno Barzagli venne confermato in rosa e Astori lasciò il ritiro della nazionale. Il 3 giugno 2013 Prandelli incluse il suo nome nella lista dei 23 giocatori che parteciparono alla Confederations Cup 2013 in Brasile. Segnò il suo primo gol in azzurro il 30 giugno 2013 durante la competizione in Brasile, nella finale per il terzo posto giocata contro l'Uruguay.