Franck Ribery con la maglia del Bayern
Franck Ribery con la maglia del Bayern

Firenze, 20 agosto 2019 - Ormai è fatta per Ribery alla Fiorentina. Dopo una lunga trattativa, con un'accelerazione negli ultimi giorni, la società viola, quindi, avrebbe fatto il primo grande colpo di mercato della presidenza di Rocco Commisso.

 

Per Gianluca  Di Marzio, ormai siamo ai dettagli e il francese ex Bayern potrebbe essere a Firenze già mercoledì 21 agosto per le visite mediche.  Negli ultimi giorni, con lo stringersi della trattativa e (il non facile) superamento dei vari punti da risolvere, gli indizi sulla conclusione positiva aumentavano. Prima il ds viola Daniele Pradè che, al termine di Fiorentina-Monza di Coppa Italia ha esplicitamente annunciato l'interesse del club per Ribery 

Poi il post pubblicato dal giocatore francese su Twitter e Instagram con la frase "Prepared for a new challenge" ("Pronto per una nuova sfida") lasciava intravedere la svolta, soprattutto dopo lo scambio di battute con Luca Toni, ex viola ed ex compagno di Ribery al Bayern.

 

Proprio Toni, intervistato da Lady Radio ha speso parole lusingjhiere nei confronti dell'ex compagno. "Chiunque compra Ribery fa un affare perché è un giocatore che ha ancora voglia di giocare e di vincere. Lui è abituato a cifre abbastanza importanti di stipendio ma per farlo venire a Firenze lo farei sentire coinvolto nella città, nella piazza, in una società che ha voglia, ed in una squadra che si vuole rilanciare. Si può proporre uno stipendio legato anche ai premi e alle presenze per uno come lu".. Secondo Toni, "Ribery è un giocatore fenomenale, che fa gruppo, che ride e scherza ma che quando va in battaglia ci si può sempre fare affidamento perché fa la differenza sempre ed ha fame. Sarebbe un acquisto top".

Infine, il quotidiano tedesco Bild che a esplicitamente annunciato l'arrivo di Ribery a Firenze per giocare accanto a Boateng e la richiesta della maglia numero 7.