Rocco Commisso a Villa Vittoria (foto Germogli)
Rocco Commisso a Villa Vittoria (foto Germogli)

Firenze, 17 settembre 2019 - "Contro l'Atalanta dobbiamo fare meglio che contro la Juventus. Non possiamo fare come abbiamo fatto a Genova". Lo ha detto il presidente e proprietario viola, Rocco Commisso, parlando con i giornalisti a margine della festa che la Fiorentina ha dedicato a sponsor e dipendenti a Villa Vittoria a Firenze.

"Ho visto che Montella è stato eletto come miglior allenatore di questa settimana. Speriamo che non si monti la testa - ride Commisso -. Ora li lascio stare per un po', meno male che hanno pareggiato e hanno fatto una bella partita".

"Contro la Juventus Montella e il suo staff hanno fatto un ottimo lavoro - ha dichiarato invece il 'braccio destro' di Rocco Commisso, Joe Barone -. Abbiamo fatto vedere che giocando a tre dietro e pressando molto alti, siamo in grado di fare una grande partita. Abbiamo una squadra molto giovane, siamo accanto alla squadra io e Daniele Pradè, contro l'Atalanta giocheremo per vincere. Abbiamo bisogno di una vittoria e di una buona prestazione. Oggi la squadra ha lavorato bene, lo farà anche domani per la gara di domenica prossima".

Sulla volontà della società viola di costruire un nuovo stadio, o ristrutturare il 'Franchi' e di fare anche un centro sportivo viola, Commisso ha dichiarato: "Tutti a Firenze vorrebbero qualcosa di nuovo. Ci vuole tempo, forse anche più tempo di quello che pensavo". E a chi gli ha chiesto un commento sugli episodi dei cori razzisti dei tifosi del Verona verso il milanista Kessie, o degli arresti fra gli ultras della Juventus, il patron viola ha risposto: "Sono episodi non belli. Ho detto la mia su quei pochissimi tifosi viola che hanno fatto cose che non mi piacevano. I nostri tifosi sono bravissimi, quello che ho visto a Firenze non lo avevo mai visto prima in vita mia. Bisogna essere orgogliosi di questa città".