Firenze, 11 marzo 2018 - "Ringrazio tutte le persone che ci sono state vicine, in particolare il popolo viola per l'amore e l'affetto con cui ci hanno confortato e sostenuto in un momento così tragico.
Grazie per la dignità e il coraggio in onore di Davide". Così Andrea Della Valle, presidente onorario della Fiorentina, affida a una dichiarazione il suo commento dopo una partita davvero particolare, in cui il risultato sportivo (il successo della squadra viola sul Benevento) è andato decisamente in secondo piano.

E' stato il giorno dell'ultimo saluto a Davide Astori nel suo stadio, tra la "sua" gente, perché ormai Firenze lo aveva adottato. 

Andrea e il fratello Diego sono stati accolti da un lungo applauso di tutto lo stadio al loro arrivo in tribuna e hanno vissuto con il popolo viola questa giornata commovente ed emozionante. Poi, alla fine, l'incontro con la squadra con quei giocatori che, stremati, a fine partita si erano buttati a terra per piangere. 

Diego va via diopo un po', Andrea resta ma non se la sente di parlare. Troppo forte il dolore, lo choc ancora vivo, e decide di rilasciare una dichiarazione (pubblicata sul sito ufficiale Viola Channel) per ringraziare tutti per l'affetto e il stegno.