La XXI edizione di Schermi Irregolari: scadenza il 10 luglio
La XXI edizione di Schermi Irregolari: scadenza il 10 luglio

Firenze, 12 maggio 2020 - Riparte “Schermi irregolari”, il Festival internazionale del cortometraggio organizzato al teatro comunale di Antella dall'associazione Archetipo, ma che richiama l'attenzione di registi e autori da tutta Europa.Rinviato di qualche mese per superare il momento dell’emergenza, sposta la scadenza per le iscrizioni al 10 luglio 2020 e apre una nuova sezione, dedicata al cinema di animazione. Tre dunque i premi in palio: “Schermi Irregolari” per il miglior cortometraggio dell’edizione, “Marco Nocentini” per il miglior montaggio e la novità appunto della migliore animazione. In palio 500 euro a premio.

Ancora non è possibile definire quando avverrà la premiazione, con una giuria che dovrà valutare i migliori prodotti selezionati dall’associazione Archetipo: bisogna aspettare le disposizioni governative per un ritorno in teatro. Si ipotizza che possa essere entro l’estate, approfittando dell’inaugurazione del nuovo spazio esterno.


Da ormai venti anni il Festival è un punto di riferimento nazionale per le ultime produzioni di cortometraggi, tanto che negli anni ha fatto da apripista per prodotti che poi hanno avuto la conferma con riconoscimenti quali il David di Donatello. Inoltre, il gemellaggio fra Bagno a Ripoli e la città tedesca di Weiterstadt ha permesso di sviluppare un’importante collaborazione fra Schermi Irregolari e il Festival di cortometraggi della città gemellata, soprannominato il “Woodstock del cortometraggio”.

Il bando di concorso (in italiano e in inglese) è scaricabile dal sito www.archetipoac.it/cinema/. La partecipazione è gratuita. I cortometraggi dovranno pervenire con la scheda d’iscrizione all’indirizzo schermi.irregolari@archetipoac.it entro il 10 luglio 2020 con oggetto: “Bando Schermi Irregolari 2020”.