Violenza sulle donne
Violenza sulle donne

Firenze, 11 luglio 2018 - È stato condannato a 12 anni di carcere Daniel Chukwuca, il nigeriano di 43 anni, che il 26 luglio scorso gettò dalla finestra una sua connazionale 23enne che aveva rifiutato le sue avances. La condanna è stata decisa stasera dal gup Antonella Zatini nel processo abbreviato: l'uomo, difeso dagli avvocati Federico Bagattini e Nicola Lombardi, era accusato violenza sessuale e tentato omicidio.

La pm Concetta Gintoli aveva chiesto 14 anni. A raccontare quanto successo fu la stessa 23enne, ora paralizzata proprio per le conseguenze del volo di 9 metri, una volta risvegliatasi dal coma. Le indagini della polizia portarono ad accertare che la versione fornita dall'uomo, ossia che la ragazza aveva tentato di suicidarsi, era falsa. Il 43enne aveva chiamato anche i familiari in Nigeria, supplicandoli di rivolgersi a un santone per un rito vudù che inducesse la ragazza a ritrattare le sue dichiarazioni e raccontare alla polizia di essersi buttata da sola. Il giudice ha creduto al racconto della ragazza che, dopo aver rifiutato le avance dell'uomo aveva registrato le sue minacce. Durante la discussione si era avvicinata alla finestra e lui l'aveva spinta giù.