Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Presunto stupro delle ragazze Usa, uno dei due carabinieri è un quarantenne

Entrambi devono rispondere di violenza sessuale

Ultimo aggiornamento il 8 settembre 2017 alle 13:48
Due studentesse Usa a Firenze (New Press Photo)

Firenze, 8 settembre 2017 - Ha intorno ai quarant'anni di età uno dei due carabinieri che sono adesso formalmente accusati di violenza sessuale in merito al presunto stupro di due studentesse statunitensi a Firenze. Le due ragazze hanno riferito di essere state accompagnate a casa dalla pattuglia in servizio dalla discoteca in cui erano in piazzale Michelangelo alla loro abitazione di Borgo Santi Apostoli. Si tratta di due militari sono da diverso tempo dell'Arma. Il capopattuglia avrebbe intorno ai quarant'anni. Mentre l'altro militare sarebbe un po' più giovane. I due carabinieri erano in turno ed erano arrivati alla discoteca per sedare una rissa. Di fronte alla discoteca sarebbero arrivate quella sera anche altre pattuglie proprio per riportare la calma nel locale. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.