Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
23 mag 2022

Viola d’Europa, una notte indimenticabile Pieraccioni scherza: "Dio c’è, c’ho le prove"

Dopo la lunga festa al Piazzale, è ancora viva l’emozione fra i tifosi doc della Fiorentina. "Una fiaba a lieto fine", dice Pupo

23 mag 2022
iacopo nathan
Cronaca

di Iacopo Nathan

"Dio c’è! Ora c’ho le prove". Riutilizza una delle battute più celebri dei suoi film, Leonardo Pieraccioni, per descrivere lo stato d’animo dei tifosi della Fiorentina e difficilmente potrebbe trovare parole migliori dopo il ritorno in Europa e la vittoria contro la Juventus. Perché come Libero, che ne "il Ciclone" si diletta a dipingere quadri con questa scritta dopo essere stato folgorato dalla bellezza delle ballerine di flamenco, Pieraccioni e tutti i tifosi della viola stanno vivendo una giornata a suo modo storico, perché solo pochi giorni fa, nessuno avrebbe mai immaginato di poter raggiungere il settimo posto, soprattutto battendo i bianconeri, rivali da sempre. E mai come in questa situazione, basta una frase a descrivere le emozioni e le sensazioni provate.

"Finalmente la nostra fiaba ha avuto un lieto fine – più poetico Pupo nel raccontare le emozioni dell’ultima gara di campionato -. Abbiamo visto una cosa che forse non vedremo mai più, a fine partita erano tutti felici e contenti, e a nessuno è importato se Vlahovic ha abbracciato gli ex compagni, nessuno lo ha fischiato perché tutti erano impegnati a festeggiare. Abbiamo dimenticato conflitti e antichi odi, è stata veramente una serata fantastica, un lieto fine che ci meritavamo. Purtroppo troppo spesso valutiamo una cavalcata solo dal finale, e ieri sarebbe potuto essere un dramma, invece fortunatamente è stata una festa che sicuramente ci ricorderemo per diverso tempo. Devo partire, e dopo la grande vittoria contro la Juve sicuramente sarà un viaggio felice, avevamo bisogno di una serata così e anche di tornare in Europa". "Una grande gioia – racconta felice Paolo Vallesi -. Fortunatamente è finita nel modo in cui sarebbe dovuta andare. Dopo aver passato un campionato intero in quella posizione, farsela scappare alla fine sarebbe stata veramente un’ingiustizia. C’è da dire poi, che raggiungere le coppe all’ultima giornata, per di più contro la Juventus è ancora più bello. Una grandissima, grandissima gioia, che ci meritavamo davvero".

Una partita che verrà ricordato per molto tempo da tutti i tifosi della Fiorentina, che con un moto di orgoglio e qualità, è riuscita nell’impresa di conquistare un posto in Europa all’ultimo soffio, contro una Juventus che certamente avrebbe volentieri fatto lo sgambetto ai viola. "Un finale di campionato da montagne russe – ancora emozionato Lorenzo Baglioni –. Abbiamo passato alti, bassi, bassissimi e anche altissimi. Sicuramente finire in alto a fine campionato ci ha fatto godere parecchissimo, e la gioia è tanta. La polaroid di questa pazza stagione è sicuramente l’immagine di mister Italiano che esulta dopo la vittoria contro la Juve. E’ lui il fulcro del cambiamento della Fiorentina di quest’anno, che ha portato davvero quello che serviva. Sono felice per la città e per noi tifosi, torniamo a prenderci un posto che ci spetta. Oggi si sorride e si sta bene, finalmente pensando che l’anno prossimo torneremo al Franchi a vedere partite contro grandi realtà europee, come non succedeva da 5 anni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?