Firenze, 7 giugno 2021 - Superata la soglia del 40% dei cittadini che sono stati vaccinati almeno con la prima dose, la Toscana si preoccupa per il quantitativo di vaccini in arrivo in questo mese. Rispetto a quanto annunciato dalla struttura commissariale nazionale per l’emergenza, mancano 300mila vaccini all’appello. Una cosa che non va giù al governatore toscano Eugenio Giani. «La nostra regione è stata tra quelle maggiormente penalizzate nella ripartizione nazionale in base alla popolazione: siamo sempre al quart’ultimo posto per numero di dosi arrivate e popolazione residente – spiega Giani – Il commissario Figliuolo aveva promesso che, proprio per questo motivo, nel mese di giugno sarebbe arrivato un maggior quantitativo di vaccini. Ma questo, al momento, non risulta. Anzi, rispetto alle previsioni siamo indietro. A giugno ci aspettavamo un milione e 200mila dosi, per ora gli arrivi previsti da qui a fine mese non superano le 900mila dosi».

Eugenio Giani all'inaugurazione dell'hub in autodromo

La lettera 


Il presidente aveva già scritto una lettera al generale Figliuolo e se nei prossimi giorni non dovessero cambiare le cose, tornerà a bussare. «Siamo abbastanza delusi per l’adesione alla campagna vaccinale della popolazione dei sessantenni, mentre stanno rispondendo con entusiasmo i più giovani – dice Giani – Avremmo per questo voluto dedicare open day Pfizer ai ragazzi, ma con il quantitativo di dosi al momento previsto non possiamo: i vaccini sono già tutti impegnati per le prenotazioni». 

Hub di Scarperia

Aperto anche il secondo hub vaccinale del Mugello all’Autodromo di Scarperia. Ieri mattina all’inaugurazione il presidente Giani con le autorità locali e sanitarie. L’hub avrà una capacità di 360 dosi al giorno su 2 linee vaccinali, attive su tre turni dalle 8 alle 22, per 14 ore al giorno, sette giorni su sette. 

Medici di famiglia

Anche per questa settimana sono pochi i vaccini prenotati dai medici ci famiglia per gli over 60. Circa 5mila dosi di Johnson & Johnson. 

Aziende al via

Al via oggi le vaccinazioni dei lavoratori e dei loro familiari di primo grado anche se non conviventi. Alcune (tra cui Aspi Società autostradale e Eli Lilly) hanno dato disponibilità – a conclusione della campagna vaccinale interna – di vaccinare anche qualche migliaio di cittadini. Stamattina dalle 9 Unicoop parte a Villa Ragionieri, Eli Lilly oggi alle 15 all’interno dello stabilimento. 

Prenotazioni fino ai 16enni

I ventenni e i teenager potranno prenotare a partire da oggi sul portale regionale: oggi il turno dei nati nel 1992-1993 e così avanti fino a venerdì con il triennio 2003-2004-2005.