Ragazze in attesa per essere sottoposte alla vaccinazione
Ragazze in attesa per essere sottoposte alla vaccinazione

Firenze, 10 giugno 2021 - È corsa al vaccino fra i più giovani, mentre si procede con maggiore lentezza fra gli over 60. Ieri il portale delle prenotazioni ha aperto ai nati nel 1996-1997 e dai ragazzi di 24 e 25 anni è arrivato subito un boom di click. "Abbiamo registrato 16mila iscrizioni nei primissimi minuti di apertura – spiega Andrea Balardinelli, responsabile sanità digitale e innovazione della Regione Toscana – in tempi molto più rapidi del solito. Poi, in serata, siamo arrivati a quota 25mila".

D’altronde l’estate è alle porte e la voglia di affrontarla con spensieratezza e maggiore libertà è tantissima, soprattutto fra i più giovani. Intanto si va avanti: oggi dalle 17 sarà la volta delle classi 1998-1999; domani dei nati nel 2000-2001-2002, e infine, il 12 giugno degli anni 2003-2004-2005. Le date della somministrazione sono a volte anche molto ravvicinate, visto che continuano a liberarsi posti grazie a last minute e open day. I sessantenni si confermano invece meno entusiasti nei confronti dei vaccini, nonostante siano ormai da tempo fra le categorie ammesse alla somministrazione. Ed è proprio per questo che a loro è stato dedicato un last minute mirato. Dalle 20 di ieri fino a mezzanotte il portale https:prenotavaccino.sanita.toscana.it è stato aperto per gli over 60 mettendo a disposizione circa 2mila dosi di Johnson&Johnson.

"Il vaccino Johnson&Johnson è monodose e dunque non necessita di richiamo – spiega il presidente della Regione, Eugenio Giani – per questo abbiamo voluto provare a proporlo ai toscani over 60, soprattutto fra 60 e 69 anni, che per ora stanno rispondendo con meno entusiasmo di altre fasce d’età. I dati generali sono comunque ottimi: un toscano su due è ormai vaccinato. Con più dosi a disposizione abbiamo accelerato il passo".

Al momento con la prima dose sono state vaccinate in Toscana 85mila persone fra i 30 e i 39 anni su una popolazione di 395.198 (22%), 173mila fra i 40 e i 49 anni su un totale di 540.242 (32%), 277mila uomini e donne fra i 50 e 59 anni su 590.377 (47%), 356mila su 467.270 (77%) per la fascia d’età fra i 60 e i 69, quindi 352mila su 406.475 fra i 70 e i 79 anni (87%) e infine la quasi totalità degli over 80, ovvero 303.500 anziani su 320.589. Manca ormai solo l’ultimo tassello: la vaccinazione dei ragazzi fra i 12 e i 15 anni (circa 100mila in Toscana). E su questo tema che si stanno concentrando gli incontri fra i tecnici della Regione e i pediatri. L’obbiettivo è effettuare la vaccinazione dei ragazzi proprio negli ambulatori dei pediatri di famiglia (420 in Toscana).