Barberino di Mugello (Firenze), 9 dicembre 2019 - Per il sisma in Mugello è stata istituita una zona rossa a Barberino di Mugello, che corrisponde alla parte più vecchia del paese e verso cui sono indirizzate le verifiche di staticità dei vigili del fuoco. Secondo prime stime, Barberino è l'abitato che avrebbe risentito di più dello sciame sismico in corso dalla notte, tuttavia per la gran parte degli edifici i danni sono nulli o comunque molto limitati.

Il briefing con Rossi al Coc di Barberino (sede Pubblica Assistenza) Il briefing con Rossi al Coc di Barberino (sede Pubblica Assistenza)

Ci sono però edifici più datati, compresa la chiesa del paese, per cui è necessario tenere al momento lontane le persone. Circa 40 abitanti sono in coda nella piazza centrale del paese per segnalare direttamente ai vigili del fuoco l'esigenza di svolgere verifiche alle case. Alcune vie secondarie sono state vietate al traffico per agevolare gli interventi dei pompieri.

BARBERINO, DANNI ALLE CASE (VIDEO)

Al Centro operativo comunale della Protezione civile anche il governatore toscano Enrico Rossi, il sindaco metropolitano Dario Nardella e il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani per una riunione con i sindaci del Mugello.