Un'ambulanza
Un'ambulanza

Firenze, 15 novembre 2017 - Secondo una prima versione lo spray, secondo alcuni testimoni, sarebbe stato sparato da un giovane di origine magrebina per coprirsi la fuga dal locale dopo aver strappato una catenina d'oro a un ragazzo. Ma il pm Vito Bertoni, magistrato di turno, alla luce di accertamenti ulteriori, esclude di collegare i due episodi e li distingue, attribuendoli a due momenti indipendenti. Lo strappo della catenina è un episodio separato dalla successiva diffusione di spray urticante nella discoteca, non c'è collegamento.

Poco dopo lo furto si sarebbe scatenato il fuggifuggi dal locale con i giovani che dalla pista da ballo si sono precipitati verso le uscite di sicurezza, anche se non c'era stato nessun invito all'evacuazione. Secondo quanto spiegato, le volanti sono intervenute intorno alle 1.30 quando un giovane di origine albanese, 24 anni, ha chiamato il 113 spiegando che all'interno della discoteca qualcuno gli aveva appena strappato la catenina d'oro che aveva al collo. All'arrivo degli agenti hanno trovato il 24enne fuori dal locale che ha detto di non essere in grado di riconoscere chi lo aveva derubato. Mentre ascoltavano il suo racconto, un altro gruppo di ragazzi italiani si è avvicinato e un 17enne ha denunciato che gli era stata strappata la catenina, mentre ballava, da due persone che lui ha definito di origine maghrebina. Il giovane era riuscito a far colpire il braccio di uno e la catenina era caduta a terra ma non era riuscito a recuperarla.

È stato allora che anche lui avrebbe sentito uno strano odore di peperoncino mentre la gente cominciava ad accalcarsi all'uscita. Ma per gli inquirenti al momento non emerge alcuna relazione tra la sottrazione della catenina e lo spargimento di spray irritante. Le indagini della questura proseguono. Sul piano sanitario, qualche giovane ha accusato bruciore agli occhi ma tra loro nessuno è ricorso alle cure mediche cosa che invece avvenne lo scorso 11 novembre quando, invece, non ci furono feriti nel corso dell'evacuazione dal locale.