Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Sostenibilità Il supporto ai Comuni

simone
Cronaca

Simone

Gheri *

Ormai termini come sostenibilità e transizione ecologica sono entrati nel vocabolario di tutti, cittadini e amministratori: per salvare questo nostro bistrattato pianeta occorre cambiare abitudini e mentalità. Un segnale importante che questo cambiamento sta davvero cominciando ci arriva dalla pubblicità: sempre più spesso gli spot ci dicono che se un detersivo è ecologico, un’auto è elettrica, un biscotto è da grano sostenibile, una confezione è a basso impatto ambientale, si tratta di un prodotto con un appeal e un motivo in più per essere scelto e acquistato. E se anche la grande macchina del marketing fa leva su questi aspetti, significa che clienti e consumatori - tutti noi - sono oggi sensibili all’argomento. Apprezzabile quindi che sempre più aziende abbiamo sposato questi temi (volenti o nolenti, si spera in buonafede); ma certo la transizione passa anche dai comportamenti individuali e dalle politiche dell’amministrazione pubblica. E in questo quadro i sindaci sono in prima fila. Ormai tutte le scelte hanno il comune denominatore della sostenibilità: urbanistica, gestione dei rifiuti, mobilità, tutela della risorsa idrica, edilizia bio, acquisti ‘green’, promozione degli stili di vita, scelte nell’agricoltura, risparmio energetico, verde pubblico. E su tutto il grande cappello dell’Agenda 2030 dell’Onu, che fissa le linee guida e i 17 obiettivi per trovare soluzioni comuni alle grandi sfide globali su povertà, cambiamenti climatici, degrado ambientale, crisi sanitarie. Per noi di Anci Toscana è un tema che ci vede più operativi, per supportare e orientare i Comuni verso la sostenibilità: il nostro ultimo impegno nel settore ha preso il via in questi giorni e vede una serie di incontri partecipativi sul territorio, per individuare e condividere le azioni locali: cinque percorsi dedicati a mare, montagna, aree rurali, aree urbane e città metropolitana. Non è un lavoro facile, a volte questi temi continuano a sembrare lontani, calati dall’alto. Ma è un grave errore: se vogliamo un futuro, è proprio da qui che dobbiamo costruirlo.

* direttore Anci Toscana

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?