Firenze,  22 agosto 2018 - Piazza Cavalleggeri e corso dei Tintori stamani si sono svegliati sotto un'altra pelle. Macchine da presa, proiettori, camera car di ultima generazione, microfoni, transenne. Un vero e proprio set hollywoodiano, targato Netflix, ha animato, e trasformato, la piazza davanti alla biblioteca Nazionale. Oggi è scattato ufficialmente il primo ciack del thriller d'azione di Michael Bay 'Six underground'. Protagonista Ryan Reynolds.

"Six underground", la scena dell'investimento

Sì proprio il regista di 'Armageddon' e 'Pearl Harbor', completamente vestito di bianco, ha diretto la scena di uno spettacolare incidente. Uno degli interpreti del film viene travolto da un'auto sportiva verde fluorescente. La pellicola prevede diverse scene di inseguimenti e fuga per la città, tanto che già dai giorni scorsi sono stati emessi diversi divieti alla circolazione (clicca qui per vedere dove sono). 

'Six underground' è uno dei film più costosi per la Netflix, la produzione sborserà ben 125 milioni di dollari per la realizzazione della pellicola. La troupe cinematografica, 450 persone circa, per 6 settimane sarà impegnata nel capoluogo toscano. Le riprese saranno divise in due periodi distinti, dal 22 al 31 agosto e dal 10 al 21 settembre, a cui si aggiunge la giornata del 3 settembre: le scene che prevedono stuntman e azioni complesse saranno girate in agosto per limitare l'impatto logistico. Fra le zone della città coinvolte, buona parte del centro storico (in particolare l'area di Santa Croce), in San Niccolò fino a viale Poggi, i lungarni fino al Ponte Vespucci da un lato e Ponte San Niccolò dall'altro ma uno 'sconfinamentò è previsto anche a Campo Marte (via Campo di Arrigo).