Firenze, 12 febbraio 2018 - E' originario di Firenze il carabiniere che è stato aggredito durante gli scontri tra le forze dell'ordine e un gruppo di antagonisti che stava partecipando a una manifestazione a Piacenza contro la formazione di estrema destra Casapound. Gli scontri sono avvenuti nel pomeriggio di sabato 10 febbraio, in una giornata che ha visto tensioni anche a Torino durante i cortei in contemporanea con la manifestazione che si è svolta a Macerata.

Il carabiniere, con una lunga esperienza professionale nell'ordine pubblico, ha lavorato in provincia di Firenze e nel capoluogo toscano per diversi anni.

Negli scontri ha riportato varie contusioni oltre a una frattura alla spalla, per la quale verrà operato in Toscana. A lui sono arrivati attestati di solidarietà da tutta Italia. Le immagini dell'aggressione delle decine di antagonisti contro l'uomo in divisa hanno fatto il giro d'Italia e non solo.

E i social sono invasi dal video dell'aggressione, che è stato girato dallo staff de "Ilpiacenza.it", un sito di informazione locale. Video che ha ottenuto decine di migliaia di condivisioni e commenti su Facebook. Il carabiniere, durante la carica dei manifestanti, cade e perde il contatto con il resto dei colleghi. Viene a quel punto accerchiato e percosso addirittura con il suo stesso scudo, che gli viene sfilato dagli aggressori. Poi riesce a rialzarsi e a raggiungere i colleghi. 

E proprio il ministro Minnniti presente oggi 12 febbraio a Firenze, riguardo al carabiniere aggredito ha detto: "Oggi pomeriggio andrò a trovare il carabiniere e il suo reparto, per manifestare la vicinanza del governo e del popolo italiano". 

francesco.marinari@lanazione.net