Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
15 giu 2022

"Rischia di più chi ha fatto contratti poco garantiti"

Le risposte del presidente di Confartamministratori, Alessandro Ferrari "Se è previsto il pagamento alla ditta entro sei mesi, non si può evitarlo"

15 giu 2022
monica pieraccini
Cronaca

di Monica Pieraccini Cosa rischiano i condomini che hanno fatto i lavori con il Superbonus 110? "Una premessa – avverte Alessandro Ferrari, presidente di Confartamministratori, confederazione degli amministratori condominiali, patrimoniali e dei revisori contabili condominiali –. Intanto a rischiare non sono solo i condomini che hanno fatto i lavori con il 110, ma anche con il 90. Poi, rischia di più chi ha fatto con le ditte contratti poco garantiti". Cioè? "Se nel contratto è specificato che i condomini fanno i lavori con la cessione del credito e la ditta ha accettato questa condizione, non c’è rischio, almeno in teoria, che i lavori li paghino le famiglie. Se questa indicazione non c’è, o se l’impresa ha inserito nel contratto che comunque entro sei mesi, per fare un esempio, deve essere pagata, allora c’è il rischio che questi condomini dovranno sborsare i soldi. La preoccupazione, comunque, c’è per tutti. Perché siamo in una situazione kafkiana e non ci sono certezze per il futuro". Qual è invece la situazione dei condomini che hanno deliberato di fare i lavori solo dopo il blocco della cessione dei crediti? "Questi si troveranno a pagare sicuramente il termotecnico che ha fatto l’analisi dell’edificio. Sono 2-300 euro a testa, mediamente. Perché se i lavori non partono, il termotecnico comunque va pagato". Perché, i lavori non partono? "Non ci sono più ditte edili che vogliono fare i lavori con la cessione del credito, visto che da gennaio di fatto si è bloccato tutto". E il suolo pubblico? "Anche questo va pagato comunque. E’ il condominio che lo paga in anticipo. E se il cantiere resta aperto più a lungo, anche se c’è questa situazione che non dipende certo dai condomini né dalle imprese, non sono previsti sconti né esoneri. I Comuni in questa situazione sono gli unici che continuano a incassare". ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?