Tribunale (foto d'archivio)
Tribunale (foto d'archivio)

Firenze, 10 agosto 2020 - Il gip di Firenze, su richiesta del pm Giacomo Pestelli, ha disposto il giudizio immediato per un 21enne, anche arrestato lo scorso maggio dalla polizia postale, per l'accusa di aver pubblicato foto intime della sua ex fidanzatina di 17 anni su alcuni siti di escort, corredate dal numero di cellulare di lei.

Secondo quanto ricostruito, il giovane, di nazionalità marocchina, sarebbe stato incapace di accettare la fine della relazione con la 17enne, e da marzo scorso avrebbe iniziato a contattarla ripetutamente al telefono, arrivando anche a minacciarla di morte. Poi l'avrebbe ricattata, minacciandola di pubblicare in rete le foto intime che lei gli aveva inviato quando stavano insieme, se non fosse tornata con lui. Cose che avrebbe poi fatto: in base alle indagini condotte dalla polizia postale di Firenze avrebbe creato falsi profili di escort su diversi siti di incontri, usando le foto e il numero di telefono della 17enne. Quest'ultima lo avrebbe poi scoperto perchè più uomini l'avrebbero contattata al cellulare per chiederle un incontro. I reati contestati al 21enne sono quelli di stalking, revenge porn, sostituzione di persone e diffamazione. Prima udienza del processo l'1 dicembre.