Firenze tra le città più care in Italia
Firenze tra le città più care in Italia

Firenze, 17 marzo 2018 - NON BASTA la concorrenza tra Coop, Esselunga e Conad a calmierare i prezzi nella nostra città. Secondo l’elaborazione dell’Unione nazionale consumatori, Firenze è nella top ten dei capoluoghi più cari d’Italia. Manca il podio per un soffio e si piazza al quarto posto, dopo Bolzano, Venezia e Trento. Prendendo in considerazione infatti l’aumento dell’inflazione, che per Firenze è al +0,9%, quest’anno una famiglia tipo, composta da 2,4 persone, dovrà sostenere un rincaro annuo pari a 345 euro. Un centinaio di euro in più la spesa aggiuntiva annua per una famiglia più numerosa, di quattro persone, che spenderà 451 euro in più.

LA STANGATA è invece più tollerabile nel resto d’Italia. La media nazionale si attesta su 151 euro nel caso della famiglia tipo e di 193 nel caso del nucleo familiare di quattro persone. Trascinata in alto da Firenze l’intera Toscana, che, sempre secondo l’Unione nazionale consumatori, è la seconda regione più costosa d’Italia, con 305 euro di rincaro annuo per la famiglia tipo e di 411 euro per la famiglia di quattro persone. Va peggio solo per chi è residente in Trentino Alto Adige, al primo posto della classifica. Salgono i prezzi e si riduce così il potere d’acquisto delle famiglie.

«Un dato negativo ma che potrebbe essere indice anche di una ripresa dei consumi e quindi della domanda, a Firenze più che in altre parti d’Italia. Bisogna vedere, però – è la riflessione dell’Unione nazionale consumatori – se la ripresa della domanda sia quella dei fiorentini o se invece è dovuta agli acquisti dei turisti», presenti in città ormai in tutte le stagioni. Secondo gli indici dei prezzi al consumo registrati a febbraio dall’ufficio statistica del Comune di Firenze, ad essere aumentati di più nell’ultimo anno sono i costi relativi all’abitazione e alle utenze, in particolare acqua, luce e gas (+3,2%), le bevande alcoliche e i tabacchi (+2,4%), i trasporti e i servizi ricreativi e sportivi (+1,6%). In rialzo anche le polizze Rc Auto. E’ quanto denuncia Codacons che, elaborando dati Ivass, segnala come assicurare un’auto a Firenze costi mediamente quasi 527 euro l’anno, contro i 420 euro a livello nazionale.

NELLA nostra regione la crescita delle tariffe Rc auto è dell’1,6% rispetto al trimestre precedente. Ma i rincari potrebbero proseguire nel 2019, se si verificasse davvero il paventato aumento delle aliquote Iva. Sempre secondo Codacons, la conseguenza sarebbe un’ulteriore stangata, pari 791 euro annui a famiglia solo per i costi diretti, ai quali devono essere aggiunti quelli indiretti, legati al rincaro dei prezzi al dettaglio, che potrebbero far lievitare la spesa annua aggiuntiva a mille euro a famiglia. Anche Confesercenti è preoccupata per l’eventuale aumento dell’Iva, che porterebbe a uno stop della domanda interna con una perdita, nel prossimo triennio, di 885 euro di consumi a famiglia.

Monica Pieraccini