Tribunale
Tribunale

Firenze, 25  settembre 2017 -  La procura di Firenze ha chiesto di nuovo all'ufficio gip di tenere un incidente probatorio per sentire le due studentesse americane che hanno denunciato i carabinieri Marco Camuffo e Pietro Costa di averle violentate dopo un passaggio da una discoteca.

Il gip Mario Profeta aveva già respinto una prima richiesta del pm Ornella Galeotti con lo stesso obiettivo di acquisire la prova per i futuri processi. Ma ora il pm ha motivato l'istanza evidenziando una diversa matrice normativa: cioè invitando il gip a fissare l'incidente probatorio in ordine alla delicatezza del reato di cui si tratta, cioè la violenza sessuale, e alla conseguente condizione di vulnerabilità psicologica che si è generata nelle parti offese. L'altra richiesta era stata respinta perché il gip non aveva ravvisato motivi di impedimento per le ragazze americane a che possano in futuro raggiungere agevolmente l'Italia per deporre nei processi. Questa volta il pm, però, ha fatto leva sul particolare tipo di reato che hanno subito.