La cena di gala (foto Gianluca Moggi/New Press Photo)

Firenze, 18 luglio 2018 - Lo splendore di piazzale Michelangelo, a Firenze, Menarini ha accolto i premiati del 22esimo premio Fair Play-Menarini.

Una cena di gala per celebrare quei campioni che, contando sul proprio talento, si sono distinti sul campo da gioco, seguendo rigorosamente le regole, rispettando gli avversari e incarnando appieno i valori del fair-play.

PIAZZALE_32510401_215010

"Per un'azienda come Menarini, che s'impegna ogni giorno nella ricerca di nuove cure, è necessario avere il fair-play nel Dna - ha detto Ennio Troiano, direttore corporate delle risorse umane del Gruppo Menarini -. Per il sesto anno consecutivo, Menarini vuole omaggiare i campioni che portano i valori dello sport e della vita in giro per il mondo, rappresentando un esempio positivo per le nuove generazioni". A fare gli onori di casa Lucia e Alberto Aleotti, presente anche il sindaco Dario Nardella.

La 23esima edizione del premio fair-play Menarini culminerà giovedì sera, con la cerimonia di premiazione a Castiglion Fiorentino.

ECCO CHI SONO I PREMIATI 

Stefan Holm, Fair Play Giovanni Trapattoni, Una vita per lo sport

Tony Kukoc e Robert Korzeniowski, Personaggi mito

Elisa Santoni, Fair Play modello di vita

Antonio Di Gennaro e Massimo Rastelli, Carriera nel Fair Play

Xavier Jacobelli, Narrare le emozioni

Karolina Kostner, Sport e Vita

Serena Ortolani e Davide Mazzanti, Sport e Vita

A.S. Cittadella, I valori sociali dello sport

Marco Bortolami, Promozione dello sport

Daniela Hantuchova, Fair Play e solidarietà

Vanessa Ferrari, Modello per i giovani

Charlotte Kalla, Fair Play e ambiente

Arianna Fontana, Premio speciale Sustenium Energia e cuore

Marco Maria Dolfin, Lo sport oltre lo sport

Noemi Biagini, Premio Speciale Fiamme Gialle "Studio e sport"