Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

"Ponte sull’Elsa Ritardi inaccettabili"

I rappresentanti di Forza Italia in Regione, MetroCittà e Comune criticano duramente l’assenza di interventi

I rappresentanti di Forza Italia hanno fatto un sopralluogo a Certaldo
I rappresentanti di Forza Italia hanno fatto un sopralluogo a Certaldo
I rappresentanti di Forza Italia hanno fatto un sopralluogo a Certaldo

Per il ponte sull’Elsa a Certaldo, anello di congiunzione fondamentale fra due province e tre comuni, non è stata ancora trovata una soluzione. Ogni giorno è costretto a sopportare una gran mole di traffico in attesa dell’intervento di adeguamento annunciato, che prevede anche la realizzazione di una rotatoria in località "La Baccana" all’innesto della strada provinciale 1 "di San Gimignano" con la sp 64 (Certaldese) e con le viabilità comunali.

Per verificare le numerose criticità messe più volte in evidenza da residenti e automobilisti, una delegazione di Forza Italia, composta dai quadri locali, regionali e nazionali, ha effettuato un sopralluogo incontrando cittadini e imprenditori. All’incontro erano presenti l’onorevole Erica Mazzetti, il capogruppo in Regione Marco Stella, il consigliere metropolitano Paolo Gandola, Paolo Giovannini coordinatore provinciale degli azzurri, il suo vicario Filippo Ciampolini e la responsabile provinciale azzurro donna Cinzia Pandolfi, presenti anche i consiglieri comunali Emanuele Nencini e Stefano Giannoni (Gruppo Misto Certaldo).

Al termine dell’incontro, la delegazione ha definito costruttivo il confronto con il comitato civico di Badia a Cerreto, i cui rappresentanti hanno esposto problemi e proposte per la viabilità che verranno esaminate. A seguito del sopralluogo è stato messo in cantiere anche un incontro pubblico per valutare come agire nel breve e lungo periodo. "Duole constatare – esordisce Mazzetti - come le infrastrutture della Toscana non siano all’altezza e, in questo caso, tra lungaggini e assenza di risposte, non riescano ad assolvere ai bisogni di un territorio strategico per la regione. Il Pnrr può essere l’occasione storica, ma occorre un cambio di passo e di mentalità".

Per Stella "non è accettabile che un territorio come questo abbia infrastrutture così arretrate". E aggiunge: "Stiamo ricevendo decine di segnalazioni da imprenditori e trasportatori che aspettano risposte celeri". Gandola insiste invece sulle promesse fatte cinque mesi fa sulle quali "aleggia incertezza". "Dov’è il progetto preliminare sull’adeguamento del ponte sull’Elsa? - domanda il consigliere metropolitano di Fi - La realizzazione della nuova rotatoria come avverrà?"

" Abbiamo solo un disegno, ma gli altri atti per partire con i lavori? – incalza Gandola –Qual è poi il cronoprogramma sull’ampliamento della carreggiata del ponte? Quanti e dove sono i finanziamenti? Non accetteremo più rinvii. Dobbiamo procedere all’adeguamento funzionale del ponte perché possa supportare la mole di traffico attuale e futura, mettendo in sicurezza la viabilità di Certaldo e di questa area della Valdelsa".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?