Politiche dell’infanzia. Il patto tra Comuni della zona nord

Le amministrazioni della zona fiorentina Nord Ovest hanno condiviso progetti per le politiche zero-sei per l'infanzia, affidando la coordinazione dei servizi a una cooperativa per un triennio. Obiettivo: migliorare la qualità dei servizi e adeguarsi alle normative vigenti.

Politiche dell’infanzia. Il patto tra Comuni della zona nord
Politiche dell’infanzia. Il patto tra Comuni della zona nord

Politiche per l’infanzia condivise per le amministrazioni della zona fiorentina Nord Ovest che comprende i Comuni di Sesto , Calenzano, Campi, Fiesole, Lastra a Signa, Scandicci, Signa e Vaglia. In un incontro che si è tenuto a Sesto, comune capofila, gli enti coinvolti hanno condiviso progetti con il dottor Mannelli della cooperativa Coordinate, alla quale per un triennio sarà affidato il di coordinamento dei servizi all’infanzia e delle politiche zero-sei a livello zonale. "Si tratta di una scelta condivisa che qualificherà l’attività del coordinamento accrescendo la qualità - spiega l’assessore alle Politiche educative Sara Martini - Miriamo a fare un passo in avanti anche per l’armonizzazione dei nostri servizi e la capacità di stare al passo con le normative vigenti".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro