Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Piccole imprese Tre strategie per sostenerle

giampaolo
Cronaca

Giampaolo

Pacini*

Da un’indagine di PwC Italia, organizzazione che offre servizi professionali alle imprese, fra 150 amministratori delegati di imprese di medio-grande dimensione è risultato che la strategia per risalire in tempi brevi è fare affidamento su "strutture aziendali flessibili

e processi decisionali rapidi

e frequenti". Una posizione indiscutibile! E per la piccola impresa? Le imprese intervistate sono le committenti del 95% delle aziende italiane di dimensione micro, piccola e media e quindi è importante conoscere il pensiero dei loro Ceo, per l’influenza che le loro decisioni avranno sui loro subfornitori. Come agiranno sulle piccole e medie imprese per centrare l’obiettivo"? Questo tipo d’azienda è sicuramente molto flessibile, perché poco strutturato, ma purtroppo i cambiamenti sono quasi sempre subiti all’ultimo momento e senza alternative, se non quella di accettarle spesso "obtorto collo" e con conseguenze talvolta letali. Le strategia risolutive? La prima: una strategia alternativa delle aziende committenti, che dovrebbero tendere a integrarsi con i subfornitori, trasferendo loro informazioni, avvicinandole al mercato. Alla base c’è il concetto "win-win" cioè tutti vincitori! La seconda: spesso i cambiamenti rapidi richiedono investimenti; l’impresa più grande o dispone di capitali propri o ha più facilità a reperirli. Condizioni assolutamente diverse caratterizzano la Pmi, che è strutturalmente sottocapitalizzata e fortemente legata all’indebitamento. Anche questo è un problema di cui la grande impresa deve farsi carico, visto che ha scelto di esternalizzare la produzione. Si debbono trovare soluzioni alternative al sistema bancario, come i minibond, destinati a ricapitalizzare proprio le Pmi. Infine la terza strategia:

al "saper fare", le piccole imprese oggi debbono aggiungere "nuovi saperi" su due fronti, la sostenibilità e la digitalizzazione dei processi. È un’evoluzione profonda, culturale, e le Pmi vanno aiutate a raggiungerla: da sole avranno grande difficoltà.

* Consulente di strategiad’impresa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?