Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
17 mag 2022

A 9 e 13 anni sul motorino rubato al disabile

Secondo le prime ricostruzioni, il mezzo sarebbe stato fornito da un terzo coetaneo. Della vicenda è stata informata la procura dei minorenni di Firenze

17 mag 2022
Un momento dell'operazione durante la quale i Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani, della Compagnia di Mazara del Vallo e del ROS hanno fermato con l'accusa di associazione mafiosa ed estorsione gli imprenditori Calogero Luppino, di Campobello di Mazara (Tp), Salvatore Giorgi e Francesco Catalanotto di Castelvetrano (Tp), gestore di un centro scommesse online a Campobello di Mazara, 22 febbraio 2019. Luppino avrebbe finanziato la famiglia del boss latitante Matteo Messina Denaro. ANSA/ CARABINERI   +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Carabinieri (Ansa)
Un momento dell'operazione durante la quale i Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani, della Compagnia di Mazara del Vallo e del ROS hanno fermato con l'accusa di associazione mafiosa ed estorsione gli imprenditori Calogero Luppino, di Campobello di Mazara (Tp), Salvatore Giorgi e Francesco Catalanotto di Castelvetrano (Tp), gestore di un centro scommesse online a Campobello di Mazara, 22 febbraio 2019. Luppino avrebbe finanziato la famiglia del boss latitante Matteo Messina Denaro. ANSA/ CARABINERI   +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Carabinieri (Ansa)

Greve in Chianti (Firenze), 17 maggio 2022 - Sono stati pizzicati dai carabinieri che stavano cercando un veicolo elettrico sottratto ad un disabile due bambini di 9 e 13 anni.

Dopo la denuncia del furto di domenica scorsa, i carabinieri si sono subito messi subito in cerca del mezzo, indispensabile all'autonomia quotidiana del proprietario. Il ciclomotore è stato individuato dai militari per le strade di Greve in Chianti con a bordo i due minorenni di 9 e 13 anni.

Da quanto emerso dalle indagini, ai due minori, il mezzo sarebbe stato fornito da un altro minorenne il quale avrebbe raccontato essere di una sua nonna. Il ciclomotore elettrico è stato quindi restituito al proprietario in quanto indispensabile. Della vicenda è stata informata la procura presso il tribunale dei Minorenni di Firenze che ha coordinato le attività di accertamento.

ross.c.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?