Eugenio Giani
Eugenio Giani

Firenze, 18 ottobre 2021 - "Spero che il clima possa presto tornare sereno". Sono le parole del presidente della Regione Eugenio Giani, bersaglio nella giornata di lunedì di una lettera intimidatoria arrivata alla sede Rai regionale di Firenze. Nella lettera minacce vengono mosse non solo nei confronti del presidente Giani ma anche dei giornalisti in genere. La lettera era corredata di una cartuccia da caccia con pallini dentro. Un clima certamente non sereno, anche dopo la lettera di minacce ricevuta giorni fa dal segretario regionale dei metalmeccanici della Fim Cisl Alessandro Beccastrini

Tante le attestazioni di solidarietà arrivate al presidente Giani. Che in serata ha parlato. "Ringrazio le numerose attestazioni di solidarietà che ricevo in queste ore da amici, colleghi, cittadini e rappresentanti delle istituzioni e mi auguro che presto si torni a un clima sereno, che permetta a tutti noi di lavorare con maggiore tranquillità e sempre con il massimo impegno - dichiara il presidente -. Esprimo a mia volta vicinanza a tutti i giornalisti, che da mesi lavorano per garantire una informazione trasparente a istituzioni e cittadinanza in un momento in cui ciò è più che mai importante. La libertà di informazione è un diritto inviolabile di ogni democrazia".

«Una cartuccia di fucile in una busta, un altro grave atto intimidatorio. Piena solidarietà al presidente Eugenio Giani e ai giornalisti e al personale della sede Rai di Firenze per le minacce ricevute. Al vostro fianco». Così, su Twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella, appresa la notizia della busta con una cartuccia e una lettera con minacce recapitata alla sede Rai di Firenze.