Firenze, 7 ottobre 2017 - È stato inaugurato questa mattina il giardino di via Torcicoda intitolato a Michela Noli, in memoria delle vittime di femminicidio. Un’ampia area verde privata abbandonata da decenni che ora diventa fruibile dai cittadini. Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, il sindaco Dario Nardella, l'assessore all'ambiente Alessia Bettini, l'assessore alla toponomastica Andrea Vannucci, l’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti, l’assessore alla Sicurezza Federico Gianassi, il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, la presidente del Consiglio comunale Caterina Biti e numerosi consiglieri comunali e di quartiere.

“Un giornata di gioia e soddisfazione che segna la vittoria di tutti i cittadini del quartiere – ha detto il sindaco Nardella – L’Isolotto si riappropria di un luogo di bellezza e socialità che sarà legato alla memoria di Michela Noli, una figlia di Firenze vittima di femminicidio. Aver deciso di intitolare a Michela questo giardino – ha concluso il sindaco – vuole essere un messaggio forte contro la violenza sulle donne”. “Un’occasione per ribadire la necessità di mettere al centro il rispetto per la donna e il rispetto per la natura – ha detto l’assessore Bettini – Siamo molto impegnati nella riqualificazione degli spazi verdi e lavoriamo per rinnovare il patrimonio arboreo mettendo a dimora nuovi alberi. Tanti interventi in tutti i quartieri per rendere i nostri giardini sempre più luoghi di bellezza e socialità”.

L’area verde è stata realizzata su un grande solaio come un giardino 'pensile' ma rispetta le caratteristiche di un giardino classico: vialetti con piazza centrale, panchine, area ludica e ampie superfici a prati, con bordure e arbusti di varie specie, tra cui spiccano le rose. I prati sono irrigati con un impianto che utilizza solo acqua di un vecchio pozzo esistente, mentre nella parte centrale sono collocati tre grandi cedri - preesistenti al progetto - che ombreggiano la piazzetta. Lungo tutto il perimetro e lungo via dei Platani e via Signorini sono stati piantati alberi di tigli che hanno la caratteristica di crescere velocemente, mentre all'angolo con via Torcicoda e via dei Platani è stato realizzato un boschetto con specie arboree sempreverdi.