Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
14 giu 2022

Metà delle imprese non trova lavoratori

Allarme anche in Valdisieve. Le imprese pronte ad assumere saldatori, falegnami, meccanici, installatori, commessi e camerieri

14 giu 2022
leonardo bartoletti
Cronaca

di Leonardo Bartoletti

Quasi la metà delle aziende della Valdisieve dichiara di avere difficoltà a trovare personale ed addetti da inserire all’interno dei rispettivi cicli produttivi. Un dato decisamente preoccupante, soprattutto se rapportato all’importanza del distretto della Valdisieve, conosciuto soprattutto per la pelletteria. La sostanza, insomma, è che - anche in Valdisieve - probabilmente il lavoro c’è. quello che manca sono le persone da assumere. Ed è proprio per questo che il territorio è stato scelto da Randstad Firenze e Cna Valdarno e Valdisieve come sede di un recruiting day, promosso con l’obiettivo di rispondere alla richiesta di personale delle aziende della zona. Una mattinata di valutazioni, dove una serie di professionisti dell’agenzia per il lavoro hanno accolto i candidati per un breve colloquio conoscitivo. La ricerca di personale era estesa a tutti i settori delle pmi, con particolare attenzione a pelletteria, logistica, elettronica, meccanica e metallurgia. In tutto quattro ore per candidarsi, nelle quali si sono presentate circa cinquanta persone. Un modo per entrare nel mondo del lavoro ed, anche, per contrastare la difficoltà crescente incontrata dai comparti dell’artigianato e dalla piccola e media impresa nel reperire personale. Oggi quello che le aziende della Valdisieve cercano sono operai specializzati come saldatori, falegnami, meccanici collaudatori ed installatori. Che, però, in oltre il cinquanta per cento dei casi non si trovano. Se ci si sposta sul segmento dei servizi e del commercio (commessi e camerieri), la percentuale scende al 42 per cento. Ma sono sempre quattro i casi (su dieci) nei quali l’azienda rimane senza l’addetto che cerca.

"Non è tanto un problema di preparazione inadeguata, quanto di vera e propria mancanza di candidati – dice Silvano Prosperi, carrozziere di Pontassieve e presidente del settore per la Cna –. Un’impresa su due del settore riparazioni veicoli incontra difficoltà nel reperire personale, essenzialmente per una carenza formativa. Situazione peggiore è quella del comparto legno, che ha difficoltà nel reperire il personale addirittura nel 78% dei casi. "Esiste insomma un disallineamento tra domanda ed offerta formativa - aggiunge Sandra Pelli, presidente Cna Valdarno Valdisieve -, che riteniamo possa essere colmato solo adattando i percorsi formativi alle esigenze del sistema produttivo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?