Un disegno di come sarà la Manifattura Tabacchi
Un disegno di come sarà la Manifattura Tabacchi

Firenze, 6 dicembre 2018 - Nuova vita per la Manifattura Tabacchi. La zona sarà sottoposta a un importante piano di recupero, approvato dalla giunta comunale. Un piano che prevede piste ciclabili, percorsi dedicati ai cittadini, luoghi per la valorizzazione dell'artigianato locale. Un polo insomma a disposizione della città, che tra l'altro nel weekend 8-9 dicembre si apre a Firenze con una sorta di "festival" dell'artigianato. Tra gli elementi più interessanti, la costruzione di un asilo nido che sarà ceduto al Comune. Saranno realizzati anche parcheggi. 

“Non è solo un recupero ma un ridisegno di un pezzo di città – ha detto l’assessore Bettarini, che ha proposto il piano – Un intervento che mette insieme cultura, formazione e turismo in una visione innovativa. L’obiettivo è quello di trasformare il complesso della ex Manifattura Tabacchi". 

“Un progetto basato su tre elementi chiave – ha detto il presidente della Commissione Urbanistica Leonardo Bieber -: innovazione, comunità e sostenibilità ambientale. Un intervento che punta molto sulle relazioni umane e sull’apertura al pubblico di un luogo finora chiuso, con un’attenzione particolare alla rete ecologica, in una nuova visione di riconnessione territoriale, sociale e culturale”.

Il piano prevede la conservazione della maggior parte degli edifici del complesso monumentale, dei quali saranno demoliti solo i quattro più recenti di nessun valore storico-architettonico (circa 6mila mq). È poi prevista la costruzione di tre nuovi edifici collocati il primo a fianco del teatro Puccini, il secondo lungo via Tartini dopo l’edificio residenziale esistente, il terzo (l’asilo nido) in fondo a via Tartini nell’area ex demaniale.

La trasformazione riguarda un mix funzionale ritenuto compatibile con il bene di valore storico architettonico e con il contesto urbano di riferimento. Nel dettaglio, sulla base di quanto indicato nel regolamento urbanistico, sono previsti: 33% di residenziale; 8% di commerciale per medie strutture di vendita, 18%  di turistico-ricettivo, 39% di direzionale e 2% di industriale e artigianale.

Il piano prevede la cessione al Comune del teatro Puccini e la realizzazione e cessione al Comune di un asilo nido, con giardino e parcheggio pubblico interrato. L’asilo nido sarà attivato prima e separatamente dalla cantierizzazione degli interventi previsti sul complesso monumentale: sarà un nuovo edificio totalmente dedicato al servizio educativo.

La superficie utile lorda è pari a 98mila metri quadrati (pari a quella attuale), di cui circa 79mila mq di immobili soggetti a ristrutturazione edilizia, 19mila mq di immobili di nuova costruzione (previa demolizione).

Intanto sabato 8 e domenica 9 dicembre, dalle 10 alle 21, è in programma infatti Creative Mani-Factory: 23 espositori, tra artigiani tradizionali e digitali, designer e illustratori, presenteranno prodotti originali realizzati in pezzi unici o in tiratura limitata.

Borse, accessori, gioielli, e cornici sono solo alcune delle proposte del market in cui la cura dei dettagli, la selezione dei materiali e la sperimentazione sono le caratteristiche imprescindibili delle produzioni delle migliori menti creative e artigiane della città e non solo. I volontari di Oxfam Italia saranno presenti per impacchettare i manufatti creati nei laboratori e i regali acquistati al mercatino degli artigiani, con un packaging firmato Manifattura Tabacchi pensato per l’iniziativa di raccolta fondi “Incarta il presente, regala un futuro”. Durante le due giornate di market saranno attivi 7 laboratori creativi, gratuiti su prenotazione, dove adulti e bambinipossono sperimentare materiali e tecniche differenti.