Lorenzo Baglioni protagonista a Sarà Sanremo, il 15 dicembre
Lorenzo Baglioni protagonista a Sarà Sanremo, il 15 dicembre

Firenze, 16 novembre 2017 - Il 15 dicembre 2017 per Lorenzo Baglioni... ”Sarà Sanremo”. E' l'anteprima del Festival che si svolgerà in diretta da Villa Ormond nella prima serata di RaiUno, in occasione della quale verranno scelti i giovani che prenderanno parte al Festival della canzone italiana. “Intanto il treno per Sanremo lo prendiamo – scherza Lorenzo – perché sono insieme ad altri quattro ragazzi, i miei coristi, di cui non posso svelare di più oltre al nome: I Docenti per Caso”.

Beh, per i lettori de La Nazione, che ti seguono da sempre, questo potrebbe essere già più che un indizio...

“Effettivamente... (ride!). Comunque adesso siamo in 16 e intendiamo giocarcela fino in fondo per cercare di entrare nei 6 che calcheranno il palco di Sanremo, quello vero”.

Il percorso per arrivare fino qui non è stato così scontato. Quanti eravate all'inizio?

“Eravamo in più di 650. La prima selezione è avvenuta mediante l'ascolto della canzone da parte di una commissione che ne ha scelte 68. E il 6 novembre, con un'audizione a porte chiuse, è stata individuata la rosa dei 16 che andranno alla finalissima di Sarà Sanremo. Fra questi ci sono anche io con la mia canzone”.

Ecco, parliamo della canzone, “Il Congiuntivo”. Lorenzo Baglioni lo sa coniugare bene?

“Macché! Ho fatto la canzone proprio per fare io per primo un ripasso. Mi son detto: se scrivo un testo tutto incentrato sul congiuntivo, essendo costretto a cantarlo e ricarntarlo, alla fine imparerò a usarlo bene. Anche perchè – ironizza, ma non troppo – con le donne non c'è niente di più sexy che azzeccare i congiuntivi. Sbagliarlo potrebbe significare far crollare tutta la magia”.

Il testo è siglato, come sempre, da Lorenzo e Michele Baglioni. E l'etichetta è Sony

“Una casa discografica delle più prestigiose con la quale stiamo lavorando a un disco legato sempre al filone delle canzoni didattiche. E' stata infatti loro l'idea di provare a proporre a Sanremo uno di questi brani, Il Congiuntivo per l'appunto. Certo non mi sarei mai immaginato di arrivare alla finalissima”.

Vale la pena riportare alcuni dei post, pubblicati da Lorenzo stesso sulla bacheca della sua pagina Facebook che, oltre essere esilaranti, esprimono appieno le emozioni vissute sul momento ma anche la straordinaria semplicità e umiltà conservate intatte dall'artista fiorentino, e che costituiscono il suo valore aggiunto:

Qua è quando sei tranquillo a casa sul divano a guardare Suburra su Netflix ed esce un articolo che ti ricorda che forse devi imparare a cantare.
Qualche considerazione:
1) Sì, il pezzo si chiama davvero "Il Congiuntivo", perché il mio sogno, da sempre, è imparare a usarlo correttamente.
2) Sì, sarebbe bellissimo se questo sogno si realizerebbe .
3) Sì, vi sto scrivendo dal gabinetto.
4) Sì, si chiama Sanremo Giovani nonstante abbia un sacco di capelli bianchi.
5) Sì, forse è giunto il momento di togliere dallo stato whatsapp la battuta "Nipote di Claudio", che forse potrebbe creare qualche fraintendimento.
P.s. Tranquilli, entrare "veramente" a Sanremo è tutt'ora praticamente impossibile, visto che ne prendono alla fine 6, e siamo ancora in 68. Però certo, prima eravamo più di 650, quindi non si può mai stare tranquilli...

Ragazzi, pare si sia rimasti in 16.
Sapete questo cosa significa? Che siamo a un passo dal sogno che condivido con mio fratello, ovvero sentire Baglioni dire
"...di Baglioni, Baglioni, canta Baglioni."
Anzi, se conoscete un direttore d'orchestra che si chiama Baglioni, sarebbe bellissimo così potremmo sentire Baglioni dire
"...di Baglioni, Baglioni, canta Baglioni, dirige l'orchestra il Maestro Baglioni."
Ah, GRAZIE. A tutti. Davvero.

La canzone e il video sono visibili sul sito www.raiplay.it al seguente link: http://www.raiplay.it/video/2017/11/Lorenzo-Baglioni---Il-congiuntivo-fbf31131-ec1a-4465-aaa3-41f991220632.html