Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

La nuova scuola si presenta a Firenze Torna “Didacta“

Formazione, rinnovamento, transizione ecologica e digitale . Il mondo dell’istruzione riparte dalla Fortezza da Basso

La presentazione di Didacta, che si terrà alla Fortezza da Basso dal 20 al 22 maggio prossimi
La presentazione di Didacta, che si terrà alla Fortezza da Basso dal 20 al 22 maggio prossimi
La presentazione di Didacta, che si terrà alla Fortezza da Basso dal 20 al 22 maggio prossimi

Il Ministero dell’Istruzione sarà presente a Fiera Didacta Italia, che si terrà alla Fortezza da Basso a Firenze dal 20 al 22 maggio. Dedicata alla figura di Maria Montessori, la quinta edizione della Fiera si svolgerà in uno spazio di oltre cinquecento metri quadri, interamente dedicato alla formazione del personale e al racconto delle misure a supporto all’innovazione didattica. Tre le aree in cui sarà diviso lo spazio: una di accoglienza, in cui saranno presentate le diverse attività del MI; una di formazione, con seminari per i docenti e per il personale della scuola e infine uno sportello informativo sui bandi del Pon, sul Pnrr e sul Piano ‘RiGenerazione Scuola’ per la transizione ecologica. Saranno disponibili anche seminari, workshop e approfondimenti che vedranno la presenza del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e dei sottosegretari Barbara Floridia e Rossano Sasso.

"Grazie a Firenze, artefice di un laboratorio di idee" ha affermato il ministro Bianchi durante la presentazione dell’evento. "E grazie a Indire e a tutti coloro che hanno lavorato in questi anni per far tornare la scuola in presenza, anche se dobbiamo continuare a lavorare per offrire ai nostri ragazzi i mezzi più efficaci nell’utilizzo delle tecnologie digitali. Ora riscoprire i luoghi e gli ambienti fisici è molto importante e in questo Didacta è fondamentale, perché racchiude intuizioni utili di tante persone, tra cui anche quelle della stessa Montessori. La scuola rappresenta uno straordinario sforzo comune e durante la Fiera questo sforzo si tradurrà in importanti miglioramenti. Voglio ricordare ad esempio – ha detto ancora Bianchi – che sulla fascia 0-6 e in ambiti come quello degli asili nido, l’Italia è più avanti degli altri paesi. Per questo e per il lavoro da loro svolto devo ringraziare i prefetti. Poi c’è la scuola tradizionale, dove siamo stati capaci di svincolarci dalla iperspecializzazione. Didacta - ha concluso - ha la capacità di mostrare quello che stiamo facendo all’interno del Ministero e che riguarda, fuori da esso, migliaia di professionisti e milioni di persone".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?