Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

La maturità, quarant’anni dopo

Era l’82, l’anno dei Mondiali. Di nuovo insieme i ragazzi del tecnico Leonardo da Vinci

La loro notte prima degli esami risale a 40 anni fa. Poi ognuno ha preso la propria strada per ritrovarsi l’altra sera e rivedere i volti di allora. L’anno della loro maturità era quello della vittoria dei mondiali del 1982, ma anche quello dei bianconeri del Trap che si aggiudicarono il ventesimo scudetto, strappandolo proprio alla Fiorentina. L’altra sera per i ragazzi della quinta del Tecnico industrie elettriche ed elettroniche dell’Istituto Leonardo Da Vinci una nuova festa per celebrare la ricorrenza al ristorante ’Affè di Bacco’ di via Giampaolo Orsini ricordando vecchie storie e vecchi insegnanti.

"Niente è più come allora, sono stati gli anni più belli. Quelli della spensieratezza, delle notti fuori casa, delle corse in motorino", raccontano gli studenti dell’82 oggi insegnanti, musicisti, commercianti, artisti. Tutto è cominciato da un gruppetto degli ex alunni, tra i quali Giuseppe, Marco, Michele, Fabrizio, Gianfranco, i social e il passaparola hanno fatto il resto. "Avevamo 18-19 anni, a quei tempi si giocava a pallone, si andava in discoteca ma non facevamo le ore piccole come gli adolescenti di oggi", ricorda Giuseppe che fa l’impiegato.

All’ Affè di Bacco ci sono quasi tutti, Michele "il secchione del gruppo", Fabrizio "che ha sempre centrato i voti più alti", Giuseppe e Michele, i due atleti della banda, Gianfranco, Gianni, Marco e i prof Brunello Brunelli, Antonio Chini e Mauro Garuglieri. Com’è cambiata Firenze? "Tantissimo. Ma forse siamo noi a essere cambiati. D’altra parte i nostri erano ancora i tempi in cui prendevamo un brutto voto in condotta i nostri genitori ce le davano di santa ragione e non come oggi in cui sono i figli ad avere ragione e gli insegnanti torto".

Rossella Conte

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?